Gnocchi al thè Matcha

Quando ogni cosa coincide, ogni elemento è al posto giusto e il momento è propizio è il momento di agire!

E’ successo così per questi gnocchi: l’altro giorno mio marito è tornato a casa con una fantastica balla di patate rosse, adattissime per gli gnocchi. Da tempo avevo in mente di farli e per l’appunto, ero appena entrata in possesso di quella magica polvere che è il thè Matcha. Inoltre oggi è giovedì e, come si sa, il giovedì nella tradizione italiana si mangia gnocchi.

E così è stata anche in casa mia. Tra l’altro c’è anche un detto che dice:”Ridi, ridi che mamma ha  fatto gli gnocchi!!!” E io ho davvero bisogno di ridere visto che quest’anno mi son fatta la festa dell’ultimo anno di asilo e quella dell’ultimo anno delle elementari nel giro di una settimana! Che emozione, ma anche che nostalgia!

Questo piatto lo dedico a tutte le maestre dei miei figli: a quelle ormai lasciate e a quelle che incontreranno nella loro vita!

E proprio i miei figli si sono dati da fare a dare la giusta incurvatura a tutti gli gnocchi: 6 mani instancabili che rotolavano gli gnocchetti sui rebbi delle forchette, a volte utilizzandoli anche come rampa di lancio per queste pseudo-bombe!

Ingredienti:

  • 1 kg di patate rosse
  • 2 cucchiaini abbondanti di thè Matcha
  • farina per pasta e gnocchi dei Molini Rosignoli
  • sale
  • 10 foglie di salvia
  • 1 noce di burro
  • pepe dei piaceri Tec-Al
  • parmigiano reggiano grattugiato

Procedimento:

Lavare le patate e lessarle con la buccia in abbondante acqua leggermente salata. Per valutare la cottura aiutatevi bucandole con una forchetta o uno spiedino.

Sbucciare le patate e schiacciarle con l’apposito attrezzo. Mescolarle con il thè Matcha. Salare e cominciare ad impastarle con la farina Rosignoli adatta proprio per la produzione casalinga di pasta e gnocchi. Il quantitativo dalla farina dipende molto dalle vostre patate, ma non appena comincerete ad avere un panetto abbastanza sodo e che non appiccica le mani si può dire che è sufficiente. Non esagerate con la farina altrimenti rimarranno troppo duri una volta cotti.

Prelevate dei piccoli quantitativi da questo impasto e formare dei salsicciotti da cui ricavare gli gnocchi aiutandosi con un coltello. Infarinare bene tutti gli gnocchi in modo che non si appiccichino l’un l’altro e, se lo desiderate, potete passare ogni gnocco sui rebbi di una forchetta o sopra l’interno di una grattugia. Questa operazione oltre a renderli esteticamente più carini, servirà anche ad accogliere un maggiore quantitativo di condimento nell’incavo che si formerà.

Far sciogliere il burro in una padella e farvi rosolare le foglie di salvia che, oltre a rilasciare il loro aroma, diventeranno anche belle croccanti (i miei figli se le rubano l’un l’altro).

Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata. Quando verranno a galla saranno cotti. Scolarli e passarli nella padella col burro facendoli saltare.

Impiattare spolverizzando di parmigiano grattugiato e di Pepe dei Piaceri Tec-Al, aiutandosi con il macina pepe.

About these ads

9 pensieri su “Gnocchi al thè Matcha

I tuoi commenti e i tuoi consigli sono sempre ben accetti e utili per migliorarmi:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...