Caffè letterario Roma: tra arte e happy hour

Alessandro, un nostro carissimo amico che si occupa di stampa in quel di Livorno presso TST Art Gallery sabato 3 novembre ci ha proposto una gitarella a Roma per visitare il famoso Caffè Letterario di Via Ostiense, dove tra l’altro esponeva Susanna Bertoni, fotografa nostra conterranea, insieme ad altri 29 artisti fino al 16 novembre.

Tre ore e mezzo di viaggio ne son valse la pena per conoscere questo nuovo ambiente che accoglie al suo interno (circa 1000 mq) l’arte in ogni sua forma, da quella letteraria, a quella fotografica, a quella musicale…  Al suo interno vi si trova una sezione della biblioteca di Roma dove si può, oltre a prendere in prestito libri, dvd e cd, navigare in internet, consultare libri, quotidiani e periodici, fare fotocopie;

il bookshop che dà spazio soprattutto a case editrici che non trovano spazi di distribuzione nelle classiche librerie e che trattano soprattutto di arte, design e media; una pedana rialzata che ospita gruppi musicali e all’occorrenza eventi di natura letteraria, politica e quant’altro; uno spazio allestito come studio televisivo; una saletta per proiezioni; e ovviamente lo spazio non manca per ospitare l’esposizione di opere d’arte di vari artisti.

Ma il vero fulcro rimane il caffè, situato strategicamente al centro della struttura, dove è possibile bere o mangiare sedendosi sui divanetti consultando un libro o sfogliando una rivista. Infondo si sa che i caffè sono da sempre luoghi di aggregazione per le persone e stimolano il confronto e la diffusione delle proprie idee.

Il Caffè Letterario nasce nell’area degli ex Mercati Generali, dove prima si trovava un garage, su volontà del Comune di Roma nell’intento di rivalorizzare la zona. I lavori di ristrutturazione vengono affidati agli architetti Vincenzo Pultrone ed Alfredo Caporale. Specifiche aree sono preposte per l’esposizione di arredamenti di design contemporaneo che possono essere acquistati, compresi gli altri arredi che vengono utilizzati dal bar e dalla libreria. All’interno della saletta video il caffè propone eventi che trattano di letteratura, design, arti visive, cinema, musica e moda.

Il Caffè Letterario è anche sede degli studi di produzione televisiva. Attraverso ampie vetrate si possono osservare le attività all’interno dello studio televisivo.

Questo è il Caffè letterario per me: un luogo dove pubblico e privato si incontrano per stimolare la cultura e la conoscenza.

Se vi trovate a passare da Roma e avete un po’ di tempo a disposizione vi consiglio di fermarvi a dare un’occhiata.

Foto di Nicola Mauro Salza

About these ads

2 pensieri su “Caffè letterario Roma: tra arte e happy hour

I tuoi commenti e i tuoi consigli sono sempre ben accetti e utili per migliorarmi:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...