Vellutata di zucca di Hokkaido, porri e cocco e un nuovo look

Anno nuovo, veste nuova per il mio blog: un regalo che gli dovevo da tempo e finalmente è giunto il momento. Ve ne sarete sicuramente già accorti in molti ovviamente anche se negli ultimi giorni avrete assistito ad una serie di cambiamenti in diretta, tutto fino a giungere a quello che secondo me è il vestito migliore per “Pane e Pomodoro”. Il lavoro non è stato solo mio, anzi per la verità il mio merito è minimo perchè io ho scelto solo il tema e lo sfondo. Il merito di tutto questo lavoro va a Cristina de L’atelier dei templates, che nelle ultime settimane mi ha sopportato e supportato con tanta tanta pazienza fino a quando non è riuscita a realizzare quello che io avevo in mente! E ora, spero che anche a voi piaccia quanto piace a me! Si accettano come sempre commenti, complimenti e critiche e consigli!

Vellutata zucca e porri_02

Ma ora passiamo alla ricetta di oggi, semplice, leggera e vegetariana: quello che finalmente ci voleva dopo le feste!

Ingredienti:

  • 1 zucca di Hokkaido piccola
  • 1 porro
  • 1 patata
  • 30 g di olio EVO
  • pane raffermo
  • rosmarino
  • aglio
  • 4 cucchiai rasi di cocco in scaglie ECOR

Procedimento: Lavare la zucca esternamente e pulirla dai semi. Tagliarla a pezzetti lasciando la buccia. Tagliare anche il porro a rondelle dopo averlo lavato. Sbucciare e lavare anche la patata e tagliarla a cubetti. Per la preparazione delle vellutate e delle creme trovo che il Bimby sia molto utile perchè vi si può cuocere gli ingredienti e frullare senza sporcare troppi utensili. Potrete prepararla anche in una pentola sui fornelli e poi frullarla con un mixer ad immersione. I tempi di cottura sono gli stessi. Nel boccale mettere l’olio EVO e il porro. Azionarlo: 3 min. Vel. 3 Temp. 100°, aggiungere la patata: 5 min. Vel. 3 Temp. 100°. Aggiungere in ultimo la zucca e far insaporire: 5 min. Vel. 3 Temp. 100°. Coprire ora con dell’acqua bollente e salare: 20 min Vel. 3 Temp. 100°. Nel frattempo tagliare il pane a fette e quindi a cubetti. Mettere due cucchiai di olio EVO in una padella antiaderente insieme allo spicchio di aglio e al rosmarino tritati. Aggiungere anche il pane e cuocere finchè non comincerà a colorirsi. Appena la vellutata sarà pronta, frullarla 20 sec. Vel. 10. Servirla nei cocci o nelle cocotte, insieme ad un filo d’olio, ad un cucchiaio di cocco per commensale. Mettere in tavola i crostini che ognuno provvederà a piacere ad inserire nella vellutata.

Vellutata zucca e porri_03

Vellutata zucca e porri_01

 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta de “La Scimmia Cruda”:

banner-raccolta

13 pensieri su “Vellutata di zucca di Hokkaido, porri e cocco e un nuovo look

  1. Grazie mille per i complimenti, sono lusingata :)
    Son veramente contenta che sia soddisfatta del nuovo template, e spero che piaccia tanto anche ai tuoi lettori ;)
    Ma poi questa ricettina? Che golosità, oltretutto io vado matta per la zucca *.*
    Ti auguro buona fortuna, e spero che il nuovo template, attiri tantissimi lettori ;)
    un beso *

  2. Mmmm, che buono il passato di zucca! In questo periodo tra passati di verdura e zuppe ce n è per tutti! :D e poi dopo le feste proprio ci voleva! La grafica del sito mi piace moltissimo, purtroppo non o fatto in tempo a vedere il vecchio stile e assaporarlo a pieno ma questo mi sembra perfetto: PES (no, non il gioco della playstation, ma il tuo blog, Pulito Efficace Semplice…ottimo! :-))
    L’idea del cocco poi, la devo provare al più presto! :-)
    Bacio

    • Eh si, è proprio il periodo delle minestre e delle zuppe: del resto l’inverno ci regala degli ortaggi che si prestano perfettamente.
      Il tuo complimento al blog mi fa davvero piacere perchè era proprio quello che volevo: semplicità, pulizia e efficacia!

  3. Tutta uguale a come la faccio io, se non fosse per l’aggiunta del cocco… ma come ti è venuta questa idea?
    E’ insolita, originale, mi incuriosisce assai.
    Buon fine settimana cara.

  4. bòna! anch’io ce l’ho questa zuppetta di zucca e cocco su Insalata Mista naturalmente, non ho osato buttarci le acciughe :-))
    la grafica è bella, l’header non è male come idea, soprattutto il filo d’olio che scrive, ma è un po’ smortino se posso essere franca, comunque si può sempre ravvivare e ritoccare no? Roma non si è fatta in un giorno :-))

    • Ma dai, e io che pensavo di avergli dato un tocco di originalità!!! E’ proprio vero che ormai in cucina non si inventa più niente!
      Grazie per il tuo giudizio Cristina, lo sai che ci tengo molto! In effetti Cristina, colei cioè che l’ha creato, lo aveva fatto più vivace ma io ho insistito che fosse più tenue! Visto sul blog in effetti fa tutto un altro effetto!

  5. bello, bello, bello, questo tuo nuovo look! anno nuovo, design nuovo e mi piace molto, anche il fatto che le immagini sono belle grandi e si vede bene il piatto!

I tuoi commenti e i tuoi consigli sono sempre ben accetti e utili per migliorarmi:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...