Mini quiche ai porri e ricotta

Mini quiche ai porri_01 Ci sono giorni che non avresti voglia di fare niente se non startene al pc a cliccare da un blog all’altro… Il tempo scorre via veloce e non ti accorgi che è già l’ora di cena: voglia di cucinare zero, fantasia dormiente e frigo semivuoto! Niente di pronto sui fornelli e qualcuno che continua a chiederti “Mamma cosa c’è per cena?” In questi giorni io vorrei essere da un’altra parte e posso anche chiedere su facebook qualche consiglio, ma ci sarà sempre qualcuno che risponde: “Casomai siamo noi a dover chiedere consiglio a te!” Ecco in queste occasioni vorrei far sapere ai miei amici che anche io sono umana e che la mia vita non si svolge totalmente in cucina! Ecco, comunque tutta questa premessa per dire che l’altra sera stavo proprio in questo stato e l’idea non voleva uscire fuori. Tre cose in frigo, anzi quattro con le uova che sono perennemente presenti e risolvono tanti problemi: ricotta, porro e pasta sfoglia (che per la verità dovevo sbrigarmi ad usare prima della scadenza). L’associazione pasta sfoglia-torta salata è ovviamente scontata, ma con i porri non l’avevo mai provata. Ottima davvero ed è piaciuta a tutti. Questo per dirvi che se anche a voi succede spesso quel che succede a me, cercate di avere nel frigo cose che possono essere utilizzate per molte preparazioni, che magari hanno una scadenza lunga quando le acquistate e sicuramente una verdura che vi piace particolarmente e che sia versatile come può essere il porro, ma anche il radicchio, gli zucchini, spinaci cotti… Non rimanete mai senza! Ovviamente attenzione: non consumate più di due uova a settimana o il vostro fegato dirà la sua! Mini quiche ai porri_03 Ingredienti per 4 miniquiche:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 250 g di ricotta
  • 2 uova
  • 1 porro
  • sale
  • pepe
  • olio EVO

Procedimento: Se volete potete fare anche un’unica quiche. Io preferisco le mono porzioni, molto più pratiche. Lavare, pulire e tagliare a rondelle il porro. Farlo stufare in una pentola con pochissimo olio e al bisogno un po’ d’acqua. Salare. In un piatto sbattere le uova con la ricotta, salare e pepare. Quando i porri si saranno raffreddati, unirli alle uova e mescolare. Srotolare la pasta sfoglia e ricavarne quattro dischi da posizionare con la carta forno negli appositi stampini (tipo quelli da crostatina) in modo da formare un cestino dove verserete il composto di uova e porri. Cuocere in forno a 180° per 20-25 minuti. Lasciar riposare 5 minuti e servire. Mini quiche ai porri_02

Finti mini coni gelato con filetti di sgombro e patate

Se c’è qualcuno che può scrivere un libro sulle tecniche per far mangiare un bambino, quella sono io insieme al mio gentil consorte: tre figli, uno più disappetente dell’altro. Mah, continuo a chiedermi se sia indole o se sia colpa dell’ansia (per lo più paterna)… non credo che sia dovuto al cattivo cibo, o almeno voglio sperarlo perchè infondo è anche grazie alla loro disappetenza che è cresciuta la mia passione per la cucina.

Fatto sta che abbiam capito che prima o poi il meccanismo si sblocca (col primo ci son voluti due anni, col secondo quattro e col terzo figlio sei anni!) e poi cominciano a mangiare più volentieri anche se i loro palati diventano piuttosto esigenti ed ecco che allora bisogna agire con astuzia e proporre loro piatti semplici e sani ma che siano anche accattivanti. Pare facile? No, in effetti no e certo non tutti i giorni c’è la voglia o la fantasia di passare ore ai fornelli per creare piatti che colpiscano prima la loro vista e poi il loro palato. Però quando è possibile lo si fa sempre volentieri.

Ecco che allora quest’oggi avevo voglia di stupire i miei bambini e ho portato in tavola questo “finger food” che è quello che non è: un finto gelato con mousse di sgombro. Un piatto sano e genuino per far mangiare loro il pesce, che purtroppo non sempre accettano volentieri.

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 1 confezione di filetti di sgombro sott’olio da 125 g
  • 2 patate medie
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 1 manciata di capperi
  • 2 pomodori ciliegini
  • sale

Procedimento:

Lessare le patate.
Stendere il rotolo di pasta sfoglia, spennellarlo con dell’acqua fredda e ritagliarne delle strisce dal lato corto di circa 2 cm di larghezza con cui avvolgerete le forme dei cannoli. Infornarli a 220° C finchè non si saranno coloriti, quindi sfornarli e lasciarli raffreddare.


Sbucciare le patate e metterle in un robot da cucina con lo sgombro, i pomodorini, i capperi, il prezzemolo e un pizzico di sale. Tritare il tutto e far amalgamare.
Riempire con il composto una sac a poche a cui avrete messo un beccuccio a stella piuttosto grande.
Togliere i “coni” dagli stampi dei cannoli e riempirli con il composto fino a comporre una palla in cima al cono.

 

Con questa ricetta partecipo al contest di I Sapori del Cuore:

Involtini di asparagi e speck

Siamo agli sgoccioli: ancora qualche settimana e poi non li vedremo più sul banco del nostro fruttivendolo fino al prossimo marzo.

Ecco che allora vien voglia di sfruttare il loro sapore fino in fondo visto che si prestano bene alla realizzazione di molte ricette e che hanno anche una loro eleganza.

Oggi appunto li ho voluti vestire con un delizioso abito di speck e pasta sfoglia, imbrillantinati con delle sfoglie di parmigiano Grok sbriciolate, insieme ad una spolverata di pepe dei sapori Tec-Al.

Ingredienti:

  • 12 asparagi verdi
  • il succo di mezzo limone
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 12 fette di speck
  • 3 sfoglie croccanti gusto classico Grok
  • 1 spolverata di pepe dei sapori Tec-Al
  • 1 filo di olio
  • sale q.b.
  • 1 uovo

Procedimento:

Pulire e lavare gli asparagi. Lessarli in acqua con sale e succo di limone per 5 minuti dal momento che spicca il bollore.

Scolarli.

Aprire la pasta sfoglia e ricavarne 12 strisce.

Appoggiare una fetta di speck su ogni striscia di pasta sfoglia e con ognuna arrotolarci gli asparagi.

Ungere leggermente una teglia da forno e disporvi gli asparagi.

Sbattere l’uovo e spennelare la pasta sfoglia.

Spolverizzare con pepe dei sapori Tec-Al macinato fresco e con le sfoglie di grok croccante sbriciolate a mano o, se preferite, con il robot da cucina.

Infornare a 200° finchè non si saranno rosolati.

Croissant di Mattia Poggi per Tupperware

Ebbene si! Da quando Mattia Poggi è diventato il nuovo testimonial di Tupperware Italia, non si può fare a meno di copiare le sue ricette, soprattutto se si conosce la qualità dei prodotti Tupperware.

I croissant fatti col meraviglioso Croissant Party io ve li ho propinati ormai in tutte le salse, dolci e salate, però a questo accostamento terra mare non ci avrei mai pensato e, a onor del vero, devo dire che sono i migliori che abbia mai mangiato.

Questo attrezzo diventerà indispensabile nella vostra cucina dopo che lo avrete provato e potrete utilizzarlo da ambedue i lati: quello per croissant grandi (e otterrete 8 croissant) o quello per croissant piccoli (e ne otterrete 16). Potrete utilizzarlo anche per ottenere degli spicchi di pizza dal vostro impasto lievitato oppure con la pasta phillo o ancora con il pane da tramezzini.

CROISSANT GAMBERETTI E SPECK 

Ingredienti: 

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 8 gamberetti decongelati
  • 8 fette di speck
  • due cucchiai di pangrattato
  • una manciata di prezzemolo tritato
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 uovo o del latte
  • 1 manciata di semi di sesamo

Procedimento: 

Srotolare la pasta sfoglia e posizionarla sul Croissant Party dalla parte dei croissant grandi. Passare leggermente il matterello sopra la sfoglia in modo da tagliare i nostri triangoli di pasta.

In un recipiente mettere il pangrattato insieme all’aglio e al prezzemolo tritati e ai gamberetti. Mescolare bene il tutto aggiungendo anche un pizzico di sale.

Arrotolare ogni gambero con una fetta di speck e posizionarlo sulla base di ogni triangolo. Arrotolare.

Posizionare ogni triangolo sul foglio in silicone Tupperware appoggiato su di una teglia da forno. Spennellare i triangoli con l’uovo sbattuto o con del latte e cospargerli con i semi di sesamo.

Infornare a 200°C fintanto che non si saranno coloriti.

Farli raffreddare leggermente e servirli su di un letto di insalata.

Con questa ricetta partecipo al contest di Cucchiaio e Pentolone:

al contest di Peccato di Gola:

e al contest di Mary in cucina:

Torta sfogliata ai broccoli

Una ricettina invernale, facile e veloce perchè quando si ha in frigo un foglio di pasta sfoglia, si può fare in mille modi: arrotolato, tagliato in mille forme, riempito, farcito, condito, e chi più ne ha più ne metta!

Questa volta io l’ho utilizzato come base per la mia torta salata a base di broccoli (che avevo in frigo già cotti). Ho usato una teglia piuttosto piccola rispetto alla mia sfoglia rotonda e ho lasciato i bordi di quest’ultima rialzati per lasciare una parte croccante al piatto finito.

A noi i broccoli piacciono particolarmente perchè  il broccolo cotto fornisce una buona quantità di vitamina C, contiene anche vitamina A, potassio magnesio, ferro e fosforo.
 Inoltre il broccolo, come gli altri componenti della famiglia dei cavoli, è ritenuto un antitumorale in quanto contenente betacarotene.

Ingredienti: 

  • 1 confezione di pasta sfoglia
  • 2 uova
  • 300 g di broccoli lessati
  • 300 g di ricotta
  • 100 g di pancetta affumicata a cubetti
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • olio EVO

Procedimento:

In un piatto sbattere le uova e aggiungere il parmigiano.

Unire la ricotta schiacciandola con una forchetta.

In una padella scaldare un cucchiaio di olio EVO e far rosolare leggermente la pancetta. Unire i broccoli e farli saltare. Sfumare con del vino bianco e salare.

Quando si saranno raffreddati, unirli alle uova e al resto degli ingredienti.

Stendere la pasta sfoglia in una tortiera dopo averla ricoperta di carta forno. Versarvi il composto coi broccoli e infornare per 30 minuti a 180-200°C.

Con questa ricetta partecipo al contest di febbraio di Cuoco personale:

Cocottine a sorpresa

Da tempo avevo in mente di provare questa “cosa”, cioè questo modo alternativo di presentare un secondo (e diciamolo pure, anche un bel contorno), mi mancava solo l’occasione! Ed ecco che quest’ultima si è presentata qualche giorno fa, quando son venuti a trovarci dei nostri amici vegetariani (che però includono il pesce nella loro dieta!!!).

In frigo avevo questi freschissimi filetti di gallinella ed un bel rotolo di pasta sfoglia pronta, quindi è bastato  fare 1+1 e il gioco è presto fatto: queste cocottine di verdure e pesce.

Tra l’altro io adoro questo pesce: tenero e non stoppaccioso, se cotto bene le sue carni si sciolgono in bocca.

In questo tipo di preparazione, l’unica difficoltà sta nel fare attenzione a che non rimanga nessuna lisca, quindi, se pensate che possa sfuggirvene qualcuna potete usare altri tipi di pesce che hanno meno lische.

La preparazione è comunque molto semplice e il bello è che si può preparare tutto in anticipo e terminare la cottura all’ultimo momento.

Ingredienti: 

  • 6-7 filetti di gallinella o altro pesce
  • 1 carota
  • 2 zucchine
  • 2 patate
  • 1 rotolo di pasta sfoglia pronta
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • un tuorlo d’uovo
  • aglio
  • prezzemolo
  • olio evo

Procedimento:

Con un coltello per sfilettare pulire bene i filetti di pesce dalle eventuali lische e dalla pelle e cubettare.

Pulire la carota, le zucchine e le patate e tagliare anche queste verdure a piccoli cubetti.

Tritare il prezzemolo e l’aglio.

In una padella mettere a soffriggere questi ultimi con due cucchiai di olio. Aggiungere le verdure e far cuocere 5-7 minuti, quindi unire anche il pesce e proseguire la cottura per altri dieci minuti. Salare e sfumare con il vino bianco.

Dividere questo composto in quattro cocottine. Srotolare la pasta sfoglia e ritagliarvi quattro cerchi di diametro più grande di 1 cm rispetto a quello delle cocottine. Ricoprirvi le cocottine facendo aderire la sfoglia ai bordi. Fare un’incisione al centro per permettere al vapore di fuoriuscire. Spennellare con il tuorlo e infornare  per 30 minuti a 180°C facendo colorire la pasta sfoglia.

Croissant con salmone

Credo di non aver mai fatto niente di più semplice e veloce come questi croissant! Certo, la cosa sarebbe ben diversa se mi mettessi a fare io la pasta sfoglia, ma ammetto che, dopo un primo fallimentare esperimento, ho rinunciato trovando che sia molto più semplice e, tutto sommato, più economico, comprare quella pronta! Senza contare che il risultato è assicurato e di sicuro effetto!

Allora, basta srotolare la pasta sfoglia (possibilmente rotonda) e adagiarla (se lo avete) sull’apposito taglia pasta a spicchi! Io ho quello della foto che è della Tupperware.

Altrimenti, basta adagiare la sfoglia su una pianatoia e ricavarne tanti spicchi a seconda di quanto si vogliono grandi i croissant.

Alla base di ogni spicchio posizionare un cucchiaino di robiola e una strisciolina di salmone.

Arrotolare gli spicchi su se stessi partendo dalla base e posizionarli su una placca da forno coperta di carta forno.

Sbattere un uovo e con esso spennellare i croissant. Spolverizzare a piacere con i semi di sesamo e girasole.

Cuocere in forno a 200° C finchè non cominceranno a colorirsi.