Panzanella toscana

Oggi piove un’altra volta, ma ieri c’era un bellissimo sole e faceva molto caldo. Tutto ciò, dopo un lungo inverno, invoglia a stare all’aria aperta: mangiare in giardino, fare una scampagnata o trascorrere una giornata sul mare.

Chi ieri non ne ha approfittato oggi lo rimpiangerà sicuramente, ma c’è sempre il 1° maggio… chissà cosa ci riserverà questo tempo… Fatto è che un po’ d’acqua non ci sta poi male. Qua è tutto asciutto e quest’anno sarà dura poter annaffiare il pratino o i pomodori!

Ma per tornare a noi e alla nostra tavola, oggi vi propongo un piatto fresco, direi quasi estivo perchè la voglia di caldo si fa sentire.

E’ la panzanella appunto: un piatto della tradizione toscana, colorato, fresco e anche comodo perchè lo si prepara con anticipo ed è comodo da trasportare (soprattutto con i contenitori Tupperware, perfettamente ermetici ai liquidi e all’ossigeno). Un piatto che  io porto spesso al mare, e fa da antipasto, primo, contorno e secondo.

Ci sono molti modi di prepararla, ma per me la classica panzanella rimane questa e l’unica variazione che mi sono permessa di apportare è stata l’aggiunta di poco aceto perchè trovo che ci stia veramente bene.

Ingredienti:

  • 200 g di pane raffermo toscano
  • 1 cipolla
  • 2 coste di sedano
  • 2 cetrioli
  • 10 pomodori di medie dimensioni
  • basilico
  • 2 cucchiai di aceto di vino bianco (facoltativo)
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro (facoltativo)
  • olio EVO
  • sale

Procedimento:

Spezzettare grossolanamente il pane e metterlo a bagno in un recipiente con dell’acqua per qualche ora.

Lavare i pomodori, i cetrioli, il sedano e il basilico. Sbucciare il cetriolo, tagliarlo a piccoli pezzi e metterlo in una insalatiera molto capiente.

Tagliare anche i pomodori a spicchi e unirli al cetriolo. Affettare finemente una cipolla o, se preferite, tritatela con il coltello. Affettare anche il sedano e unirlo al tutto. Unire anche il basilico spezzettandolo con le mani.

Strizzare ora il pane il più possibile dall’acqua e sbriciolarlo sopra all’insalata di pomodori.

Mescolare bene e condire con il concentrato di pomodoro, l’aceto, l’olio e il sale.

Mescolare ancora abbondantemente in modo da amalgamare bene il tutto.

Mettere in frigo fino al momento di servire.

Con questa ricetta partecipo al contest di Peccato di Gola:

e al contest di Laura in Cucina:

17 pensieri su “Panzanella toscana

  1. Buongiorno Silvia… Dici bene, il tempo è proprio capriccioso: da una giornata da mare siamo passati a una giornata uggiosa e piovosa. Riconosco che c’è bisogno d’acqua e di pioggia, ma il mio corpo chiede anche la dolcezza e il sole della primavera!

    Ah…. la panzanella! quante odi sarebbero da scrivere in suo onore? Piatto povero, semplice, per riciclare il pane vecchio con i prodotti dell’orto…. e piatto maledettamente buono! Grazie per avermene fatto ricordare.

    Un abbraccio e buona giornata (e grazie del tuo commento sul mio blog :) )

  2. Panzanella = etstae mare caldo voglia di sole luci accecanti cielo blu blu blu frinire di cicale… mi sa che ancora ci manca un po’, nel frattempo giustamente noi ci prepariamo!!! una volta ne ho assaggiata una versione con tonno, buona e corposa, davvero piatto unico! Buon lunedì a tutti

  3. ciao ne ho sentito parlare tante e tante volte ma non l’ho mai se assaggiata ne preparata e devo dire che mi ha sempre stuzzicato come questa volta!!! baci

I tuoi commenti e i tuoi consigli sono sempre ben accetti e utili per migliorarmi:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...