Zuppa dello Yucatan

L’ho detto e ridetto: io in Messico ci ho lasciato il cuore e prima o poi andrò a riprendermelo!

Ogni tanto mi piace cucinare piatti messicani proprio per ricordare il sapore e gli odori di quei giorni trascorsi visitando piramidi Maya e siti archeologici.

Che cultura ragazzi! Storica, paesaggistica e… anche culinaria, che non guasta mai!

Certo non è il posto più adatto per chi non ama mangiare piccante, perchè il Messico è anche il regno del peperoncino con oltre 150 varietà: si va dal più famoso  HABANERO, considerato da alcuni come il peperoncino messicano più piccante al mondo di colore arancio o rosso, al JALAPENO, probabilmente il peperoncino messicano più conosciuto in Europa di colore verde scuro, moderatamente piccante. Per passare attraverso altre varietà come il CHIPOTLE  color caffé, è un jalapeño di grossa taglia maturato ed essiccato e il POBLANO  di colore verde scuro che si consuma cotto in particolare grigliato al forno.

Mio marito è un appassionato di peperoncino ed è riuscito a far essiccare sotto il sole Messicano i semi di alcune di queste varietà per poi poterle riprodurle in Italia. Risultato? Davvero scadente, purtroppo! Il nostro sole non è propriamente equatoriale, e le piante non sono riuscite a crescere!

Oggi avevo una gran voglia di riassaggiare questa zuppa, che è un po’ una sorta di consommè che viene offerta all’inizio del pasto per aprire lo stomaco ad altri sapori.

E’ incredibile: uno direbbe che col caldo umido che c’è in Messico l’ultima cosa che si avrebbe voglia di mandare giù è un brodo bollente! E invece, vi assicuro, che questo incontro di spezie e agrumi, è molto rinfrescante.

Ingredienti: 

  • 1 litro di brodo di carne (oppure di pollo, di pesce, di verdura)
  • 1 cipolla
  • 8 spicchi di aglio
  • 2 peperoncini Jalapeno in salamoia
  • una decina di pomodorini maturi
  • origano
  • cumino
  • coriandolo
  • succo e polpa di 2 lime
  • scorza di mezzo pompelmo
  • scorza di mezza arancia
  • 2 cucchiai di olio
  • succo di 1 arancia e di mezzo pompelmo
  • tortillas chips

Procedimento:

Tanti ingredienti ma una preparazione molto semplice e veloce.

Dividere a metà la cipolla lasciando la buccia ad una parte.

Scaldare una padella dal fondo pesante e mettervi a rosolare e caramellare la cipolla non sbucciata e gli spicchi di aglio (anch’essi con la buccia). Alla fine l’aglio dovrà risultare sbruciacchiato ma morbido all’interno.

Tritare col coltello l’altra metà di cipolla e farla saltare in una padella capiente con poco olio.  Versarvi il brodo e portare a bollore facendo cuocere un paio di minuti.

Sbucciare anche l’altra metà di cipolla e gli spicchi d’aglio rosolati. Affettare grossolanamente anche questa cipolla e mettere il tutto dentro al brodo insieme ai pomodorini tagliati a dadini, all’origano, al peperoncino e al cumino.

Cuocere per circa 15 minuti.

Aggiungere la scorza degli agrumi e far cuocere ancora un paio di minuti, quindi togliere dal fuoco e unire la polpa di lime e il succo di arancia e pompelmo.

Versare in delle scodelle, spolverizzare col coriandolo e servire accompagnando questa zuppa con delle tortillas chips.

Una delizia del genere resusciterebbe anche il Grande Pacal di Palenque!

Con questa ricetta partecipo al contest di Divertirsi Mangiando:

al contest di Le cuoche per gioco:

 

e al contest di Nono Solo Piccante:

Annunci

20 pensieri su “Zuppa dello Yucatan

  1. Ammazza che bella ricetta. mi interessa la cucina sudamericana, anche perchè la conosco molto poco (sono più ferrato su quella orientale).
    Però gli jalapenos mi piacciono considerevolmenente. Da provare.
    Stefano.

    Mi piace

    • Io amo tutto il Sudamerica e mi rammarico per il fatto che vorrei cucinare più spesso piatti caratteristici.
      Per quanto riguarda la cucina orientale, invece, sono completamente ignorante anche se mi piace e molto!

      Mi piace

    • Anche io avevo una cara pen friend messicana che ho avuto la fortuna di conoscere personalmente quando è venuta in Italia e con cui mi tengo in contatto tramite Facebook. Ma se hai occasione Giovanni, ti consiglio di andare perchè è un Paese che ha da raccontare un sacco di cose!

      Mi piace

      • Me lo dice sempre questa mia amica che il loro è un bellissimo paese, appena avrò un po’ di tempo e anche la possibilità devo assolutamente visitarlo!
        Sai quella foto dello Yucatan mi ha ricordato Macchu Picchu, chissà forse c’è un collegamento tra i due posti! Un abbraccio e buon fine settimana :-*

        Mi piace

      • A dirla tutta, quella foto è stata scattata a Palenque nello Stato del Chiapas dove è stata ritrovata la tomba del Signore Maya Pacal.
        Machu Pichu? Un’altra meta dei miei sogni e il desiderio di toccare da vicino anche la cultura inca!

        Mi piace

  2. Oggi Silvia ha superato se stessa. L’amalgama dei componenti è perfetta, per i miei gusti. Anche l’arancio al posto del mancante pompelmo e la dose di piccante sovradimensionata hanno contribuito al successone! Quasi quasi me la sposo…
    🙂

    Mi piace

  3. Ricordo con fresco orrore la mia esperienza coll’ Habanero…era in un burrito. Io con fare spavaldo, al grido di ‘ecchesaràmmai’, ne ho divorato quasi metà con un boccone….ho pianto. Lacrime amare. Arroganza italiana portami via con te… 🙂

    Mi piace

  4. Che foto splendide , piacerebbe anche a me visistare quei luoghi ricchi di storia , nel frattempo mi gusto la tua zuppa e ti faccio i miei complimenti. Buon fine settimana Daniela.

    Mi piace

  5. Noi non siamo mai stati in Messico, però siamo riusciti ad avere abbondanti produzioni di peperoncini messicani… 🙂
    Grazie per questa ricetta. Ci voleva proprio una vera ricetta messicana piccante! 🙂

    Mi piace

I tuoi commenti e i tuoi consigli sono sempre ben accetti e utili per migliorarmi:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...