Pane alla zucca nella macchina del pane

L’autunno sta veramente cominciando a farsi sentire e, dopo averci donato ieri una bellissima giornata di sole che ha spinto anche i meno temerari a mettersi in costume sulla spiaggia, oggi ci ha regalato tanta pioggia e anche un po’ di melanconia!

Io da ieri ho cominciato a seguire una delle diete più discusse degli ultimi anni, quella di Pierre Dukan (e voi non potete capire quanto possa essere dura per una foodblogger produrre e non poter assaggiare!), che prescrive tra l’altro una salutare camminata tutti i giorni di almeno 25 minuti, quindi non potevo trasgredire alla regola già dal secondo giorno di dieta e così ho deciso di farmi questa bella camminata lungomare anche questa mattina. Vedere la pioggia che cade è sempre una bella sensazione, ma mai quanto quella di vederla sul mare in giornate come quella di oggi.

E’ stata sicuramente una passeggiata ritemprante e piacevole, ma alla fine ero bagnata fino al midollo e son dovuta correre a casa a cambiarmi.

Con una giornata così, dunque, non posso che proporvi una ricetta che contempli tra i suoi ingredienti uno degli ingredienti più classici dell’autunno, la zucca. Un ingrediente che si presta nella preparazione di numerosi piatti, dai risotti, alle vellutate, ai dolci, ai ripieni per i ravioli e chi più ne ha più ne metta… Io però ho voluto provare a metterla nel pane e vedere se poteva essere apprezzato in casa mia. Io, ovviamente, non l’ho potuto neanche assaggiare!

Ingredienti:

  • 500 g di farina 0
  • 300 g di zucca pulita
  • 100 g di acqua
  • 80 g di latte
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 rametti di rosmarino
  • un cucchiaio di malto di grano o zucchero
  • 1 cucchiaio e mezzo di olio EVO
  • mezzo panetto di lievito di birra (circa 13 g)

Procedimento:

Pulire la zucca togliendo la scorza e i semi e cuocerla in forno o al vapore. Io l’ho cotta utilizzato il Microgourmet della Tupperware in microonde a 800W per 15 minuti. Farla raffreddare e frullarla insieme al rosmarino (che io mi son dimenticata!!!).

Mettere nella macchina del pane prima tutti gli ingredienti liquidi (acqua, latte e olio), il sale e poi gli altri in questo ordine: zucca, farina, lievito sbriciolato, malto o lievito.

Avviare il programma per “pane base” e aspettare che sia pronto.

E’ buonissimo appena sfornato, ma anche grigliato tipo bruschetta, con formaggi e affettati! Almeno così mi hanno riferito!

Con questa ricetta partecipo al contest di Staffetta in Cucina:

 

 

Annunci

14 pensieri su “Pane alla zucca nella macchina del pane

  1. Eh si a dire il vero se ne sentono di ogni su questa dieta, ma se sei seguita da un medico saprà indirizzarti al meglio 🙂 Un pane davvero fragrante e molto autunnale! Un bacione

    Mi piace

    • No Ely, non mi segue nessun medico, ma ho letto molto a riguardo! Del resto devo perdere talmente poco che penso che ne trarrò solo effetti benefici! Non mi sento neanche io di consigliarla a chi deve farla per un lungo periodo e deve perdere molti chili, anche se sicuramente è una delle più efficaci! In questi casi occorre sempre un buon medico!
      A me serviva una dieta che soprattutto mi aiutasse a mantenere il giusto peso, e questa la trovo davvero ottima, almeno in teoria! Vi dirò poi…

      Mi piace

  2. che bello vivere vicino al lungo mare e poterselo godere tutto l’anno!
    e questo pane alla zucca e’ davvero perfetto per queste giornate… sai che non l’ho mai assaggiato? bisogna che mette la macchina del pane sulla mia lista per babbo natale!

    Mi piace

    • Giulia, vuoi un consiglio? Fatti regalare qualcos’altro da Babbo Natale! Io ce l’ho proprio perchè lo scorso anno la regalai a mia madre che dopo poco me la restituì!!! In effetti ho avuto diverse delusioni da questo elettrodomestico e continuo a preferire pani formati a mano e cotti in forno. Se già hai un’impastatrice o una planetaria, puoi fare benissimo senza! Io ormai ce l’ho e ogni tanto la metto in funzione! Il pane era comunque ottimo: uno dei migliori che mi siano venuti con la macchina del pane.
      Per quanto riguarda il mare, io non potrei mai viverci lontana!

      Mi piace

  3. Grazie di averci donato questa bella ricetta! Concordo pienamente con te sull’utilità della macchina per il pane… va bene all’inizio della “carriera” di panificatrice per darti un po’ di sicurezza, ma poi è meglio fare il pane con un robot, planetaria, ecc e poi infornare
    Un bacione
    Tiziana

    Mi piace

  4. Pingback: Zucche (e foodblogger) alla riscossa: il nostro primo contest | Staffetta in cucina

I tuoi commenti e i tuoi consigli sono sempre ben accetti e utili per migliorarmi:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...