Polpette di lenticchie e patate

cop

Ho resistito a lungo, credetemi! E non è stato affatto facile per una come me che adora i libri, sia che siano manuali di cucina, che saggi, che romanzi! Poi ogni lunedì vedevo pubblicare ricette vegetariane da sempre più gente e un giorno, da Eataly me lo son trovato tra le mani, l’ho sfogliato e mi sono detta che non potevo essere una foodblogger se non avevo quel libro… però ho continuato a resistere e a dirmi che potevo aspettare e che la libreria già strabordava di libri di cucina. E così sono andata avanti un’altra settimana, ma poi è arrivato un altro lunedì e allora non ce l’ho fatta più e l’ho ordinato ed ora è nelle mie mani! Di cosa parlo? Ma del tanto decantato libro “Lunedì Senza Carne” di Paul McCartney e delle sue figlie, non solo un libro ma una vera e propria corrente di pensiero, un movimento che ha coinvolto nel mondo moltissime persone, una scelta di vita.

Aderire a questa campagna non significa diventare vegetariani ma ci aiuta a migliorare il nostro stile di vita inducendoci a mangiare più frutta e verdure, contribuisce anche se in minima parte a ridurre l’emissione dei gas serra sprigionati dall’allevamento intensivo. Infine, fattore non trascurabile, ci aiuta a risparmiare, sempre che scegliamo prodotti di stagione e a km 0.

Non starò qui a parlarvi di quello che succede negli allevamenti intensivi perchè non sono la persona più adatta a farlo non essendo io stessa vegetariana, ma se provate a documentarvi un po’ (anche attraverso filmati su Youtube) prenderete coscienza (così come ho fatto io) di quello che succede a questi poveri animali, oltre a rendervi conto di quante medicine e antibiotici ingeriamo giornalmente cibandoci di carne. Sfamare tutti gli animali allevati in questo modo barbaro comporta tra l’altro l’aumento della fame in paesi come il terzo mondo. Tutti spunti su cui riflettere.

Evitare di mangiare carne almeno una volta a settimana è poca cosa, che a noi non comporta un grande sacrificio ma che può essere un piccolo mattone, che unito a quello di molte altre persone può creare le basi di un cambiamento.

Ecco dunque che con l’acquisto di questo libro ho deciso anche io di aderire a questa campagna pubblicando ogni lunedì una ricetta per il menù del “Lunedì senza carne” perchè come foodblogger (ed ora mi sento tale!) sento su di me la responsabilità di diffondere l’importanza di una cucina sana e consapevole.

Comincio dunque questo primo lunedì con una ricetta pubblicata pochi giorni fa da Una V nel piatto e che da tempo volevo provare. La versione di Camiria è vegana, io invece l’ho vegetaniarizzata sostituendo il lievito in scaglie con del parmigiano. Posso confermare che sono buonissime sia calde che fredde, ma soprattutto, se utilizzate delle lenticchie piccole, non hanno bisogno di ammollo per cui può essere anche una ricetta da preparare all’ultimo momento proprio come ho fatto io una sera che non avevo idea di cosa mettere nel piatto dei miei figli.

Polpette di lenticchie_03

Ingredienti:

  • 150 g di lenticchie
  • 2 patate medie
  • 1 cipolla piccola
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 4-5 cucchiai di pangrattato
  • 60 g di parmigiano grattugiato
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 pomodorini secchi sott’olio
  • 1 pezzetto di alga Wakame
  • olio EVO
  • sale

Procedimento:

Sciacquare le lenticchie e metterle in una pentola coprendole con il doppio di acqua. Aggiungere la cipolla, la carota e il sedano tagliati a cubetti, lo spicchio di aglio e i pomodorini tritati e l’alga. Portare a bollore e cuocere per circa 30 minuti, assaggiando. Consiglio di tenere un po’ di acqua bollente da parte, da aggiungere nell’eventualità che le lenticchie necessitino di prolungare la cottura. Salare solo a fine cottura.

Lessare nel frattempo anche le patate.

Frullare le lenticchie e unirle in una ciotola con le patate schiacciate. Per questa operazione io ho frullato tutto insieme nel Bimby. Unire anche il parmigiano e il pangrattato poco per volta fino ad ottenere un impasto che sia facilmente malleabile. Aggiustare di sale se necessario.

Con le mani bagnate formare le polpette schiacciandole leggermente.

Ungere leggermente una padella antiaderente con dell’olio EVO e metterla sul fuoco, quando è calda adagiarvi le polpettine facendole rosolare da entrambe le parti.

Queste polpette sono buone così, come dicevo anche fredde, oppure potete accompagnarle con della salsa di pomodoro.

Polpette di lenticchie_02

Annunci

34 pensieri su “Polpette di lenticchie e patate

  1. Se pubblichi un post così noi come facciamo a resistere? Questo libro mi piace per tanti motivi, prmo fra tutti quello di aver diminuto notevolemte il consumo di carne in casa mia e perciò anche nel blog, secondo perchè ci sono tante bellissime ricette e terzo perchè comedi te una foodblogger non può non avere questo libro!! Se in più ci mettiamo queste polpettine gustosissime, il gioco è fatto!! Baci Manu

    Mi piace

  2. Belle polpette (le faro’), ma soprattutto l’idea che c’e’ dietro, che condivido in pieno.. Io punto su una zuppa di orzo, piselli e lenticchie. L’altra settimana riso e lenticchie per due sere (e la cena e’ piaciuta molto anche ai piccoli). Il libro mi incuriosisce molto e so gia’ che non resistero’: alla prima occasione lo prendo! F

    Mi piace

  3. Ma brava Silvia, questo lunedì anch’io volevo postare un’altra ricetta vegana ma non ho fatto in tempo. Dopo aver fatto un corso di cucina naturale mi piace sperimentare in quel campo. Puoi aggiungere la tua ricetta alla raccolta della Cucina della Capra. Un bacio,.

    Mi piace

  4. Ciao Silvia, come te, nemmeno io sono vegetariana, anzi la carne, quella buona mi piace tantissimo, ma da qualche tempo ho cercato di diminuirla nell’alimentazione di tutta la famiglia, scegliendo la qualità al posto della quantità e almeno un paio di giorni alla settimana si mangia vegetariano….quindi le tue polpette oggi ci stanno alla grande, complimenti e grazie della tua riflessione….un abbraccio! Maddy

    Mi piace

    • E quando si parla di qualità della carne, spesso non è facile scegliere! L’unica è affidarci a dei bravi macellai che certifichino le loro carni. Inorridisco quando leggo con quanti ormoni e antibiotici vengono cresciuti questi animali!

      Mi piace

    • Devo essere sincera, non è tra i miei obiettivi per ora. Il mio sogno è comunque quello di vedere gli animali vivere in maniera più dignitosa e di non vedere più quegli orrori che giornalmente vengono perpetrati.

      Mi piace

  5. Eccomi!
    Quando ho visto la copertina sono subito corsa a leggere 🙂
    Il lunedì senza carne per me sta diventando, anche il martedì e il mercoledì, meno per il marito che fa proprio fatica ad abbandonare le carne,ma è una gran bella cosa.
    Credo che questi gesti uniti alla scelta di prodotti “consapevoli” siano di grande aiuto per tutti quanti.
    Un abbraccio

    Mi piace

  6. Mi piace molto questa iniziativa.. hai capito l’ex Fab four?! 😉
    A prescindere da chi ne sia l’ideatore, è una bella campagna di sensibilizzazione, e un’ottima cosa per la salute. Io forse la carne la mangio una volta alla settimana (sono una verdurofila, non una vegetariana), quindi sono sempre alla ricerca di belle idee a base di verdure e legumi!

    Mi piace

  7. Ho giusto delle lenticchie abbandonate da capodanno nella dispensa, quindi appena riesco (possibilmente prima che scadano ;-P) proverò la tua ricetta.
    Sei molto carina a venirmi sempre a far visita sul mio blog, mi fa piacere.
    Ciao ciao a presto

    Mi piace

  8. Mi fa davvero piacere sapere che tu abbia scelto le mie polpette per aderire a questa iniziativa che vede almeno un giorno alla settimana privo di animali sulla tavola 😀
    Anche se l’hai vegetarianizzata va bene lo stesso eh 😉 e mica stiamo a fare i pignoli ma se trovi il lievito alimentare in scaglie, provale così sono buone lo stesso e vedrai che poi il lievito alimentare non lo molli più e lo impiegherai come insaporitore ovunque ^_^

    Mi piace

I tuoi commenti e i tuoi consigli sono sempre ben accetti e utili per migliorarmi:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...