Pane con le ortiche

Pane con ortiche_02

Le ortiche, si sa, infestano i nostri giardini e non sono proprio simpatiche quando accidentalmente le si toccano. Noi anzichè combatterle abbiamo però deciso di farcele amiche perchè abbiamo scoperto che hanno un sacco di proprietà benefiche: è antianemica perchè ricca di ferro e di acido folico; è disintossicante, depurativa e  diuretica; è ricca di sali minerali quali fosforo, magnesio, calcio, silicio, manganese e potassio; e di vitamine A, C e K. E mi fermo qua! Le ortiche si utilizzano grosso modo nelle stesse ricette in cui si utilizzano gli spinaci e le altre verdure di campo, quindi via a ravioli, torte salate, frittate, risotti e quant’altro! Questa volta io le ho utilizzate per fare il pane sfruttando anche l’acqua di cottura che, si sa, è dove finiscono la maggior parte degli elementi. Mio marito addirittura, quella avanzata, se l’è bevuta!

Quindi dopo averle raccolte (coi guanti mi raccomando) pulitele e lavatele abbondantemente. Mettete sul fuoco una pentola capiente ma con pochissima acqua e, appena bolle, aggiungete le ortiche scolate. Mescolate e lasciate cuocere 2-3 minuti, non di più. Scolatele bene dunque se volete fare il pane e lasciate raffreddare, quindi procedete con la ricetta.

Pane con ortiche_03

Ingredienti:

  • 200 g di ortiche cotte e strizzate
  • 1 patata media lessa
  • 300 g di lievito madre rinfrescato la sera prima
  • 300 g di farina 1
  • 300 g di farina di kamut Ecor
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 cucchiaio di malto di mais
  • sale
  • circa 200 g di acqua di cottura delle ortiche

Procedimento:

Tritare le ortiche insieme alla patata. Aggiungere il lievito e il malto di mais e mescolare ancora nell’impastatrice. Aggiungere metà acqua di cottura delle ortiche e la farina e impastare. Se necessario continuate ad aggiungere acqua, ma fate attenzione perchè le ortiche hanno già apportato un buon grado di umidità. In ultimo aggiungere l’olio e il sale.

Continuare ad impastare a mano per 10 minuti.

Formare una palla e metterla a lievitare in una ciotola leggermente unta di olio.

Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, dividerlo in due e dare la forma ai vostri pani. Metterli in una teglia coperta di carta forno e coprire con un panno inumidito. Far lievitare ancora un paio di ore, quindi cuocere in forno con un pentolino di acqua per creare il giusto ambiente umido a 200°C per 10 minuti e 40 minuti a 180°C.

Far raffreddare su una griglia prima di tagliarlo!

Purtroppo le foto con il flash hanno alterato il colore del pane la cui mollica è di un bel verde acceso. Noi lo abbiamo mangiato strusciato coi pomodorini e insieme a delle uova in camicia (le mie prime uova in camicia) con asparagi selvatici.

Pane con ortiche_04

Pane con ortiche_05

Annunci

50 pensieri su “Pane con le ortiche

  1. Le ortiche sono magiche. Quando cominciano a spuntare le foglie novelle, mi munisco di guanti e vado alla ricerca. Dal risotto alle polpette o gnocchi, regalano un sapore unico. Le amo moltissimo e vederle in un pane così bello e sfacciatamente verde, mi piacciono ancora di più! Bellissima idea davvero. Un bacione, Pat

    Mi piace

  2. Le ortiche mi fanno venire in mente mio zio che, quando era piccolo, era finito lungo disteso in un campo pieno di quelle fetenti erbette…Ed era in maglietta e pantaloncini…

    Mi piace

  3. che gola! mangerei una pagnotta con ognuno dei companatici suggeriti… ma aspetter esattamente due mesi prima di dare sfogo incontrollato alle mie voglie! ;D

    Il giorno 19 marzo 2013 11:01, paneepomodoro

    Mi piace

  4. Tra le tante infornate questa è sicuramente una delle migliori. Il gusto è tipico dell’ortica: morbido, evanescente… E’ un pane morbido, delicato. Quasi si a timore ad addentarlo. Semplicemente con un filo di buon olio di oliva ed una spruzzatina di sale è stupendo. Magia delle erbe… ed in questo caso della nobile Ortica. Però, dicevano che applicandola localmente avrebbe fatto ricrescere i capelli. Con me non ha funzionato!!! 🙂
    Bravissima Silvia.

    Mi piace

  5. grazie per essere passdata da me! ricambio la visita con piacere! non conoscevo l’utilizzo dell’ortica in cucina, le ho sempre guardate con diffidenza e paura del pizzicore…

    Mi piace

  6. Che bel colore verde che ha il tuo pane 🙂
    Io le ortiche le raccolgo spesso, ci ho fatto un sacco di ricetta ma non ho mai pensato al pane… Appena arrivano e crescono bene le raccolgo e ne farò del buon pane ^_^

    Mi piace

  7. Ma che bello! E che idea particolare! Sai….. mi mi sto cimentano ora per la prima volta con il pane e lievito madre, spero di postare anchi’io presto qualcosa
    Saluti
    Maurizia

    Mi piace

    • Ciao Francesca! Io spesso congelo il pane dopo averlo affettato: in questo modo è sempre disponibile! Basta tirarlo fuori dal congelatore 15 minuti prima di utilizzarlo, oppure passarlo un po’ nel tostapane o nel forno! Resta il fatto che il pane con lievito madre si conserva più a lungo rispetto a quello con il lievito di birra o a molti pani che si acquistano al panificio!

      Mi piace

I tuoi commenti e i tuoi consigli sono sempre ben accetti e utili per migliorarmi:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...