Risotto quasi Cantonese con ananas e pollo

Quest’oggi avevo una gran voglia di esotico! Per la verità c’era in programma un risotto al nero di seppia, ma non sono riuscita a trovare una sola seppia in tutto il mio paesello e così ho ripiegato con immenso piacere su questa ricetta insolita per i nostri palati occidentali.

Un retrogusto dolcignolo dovuto all’ananas per questo piatto unico (primo, secondo e frutta tutto insieme!).

Avrei dovuto aggiungerci anche le uova sbattute (ed ottenere quindi una sorta di carbonara esotica), ma avendone mangiate già abbastanza in questi giorni di feste pasquali, ho preferito evitarle in questo piatto. Resta il fatto che ci sarebbero state davvero bene!

Ingredienti:

  • 150 g di petto di pollo
  • 6 fette di ananas al naturale (non sciroppato)
  • 250 g di riso Vialone Nano
  • una manciata abbondante di pinoli
  • prezzemolo
  • olio EVO
  • 1 scalogno piccolo
  • brodo di pollo o vegetale
  • mezzo bicchiere di vino bianco

Procedimento: 

Cubettare il petto di pollo con un coltello. In una pentola dal fondo spesso e dai bordi bassi mettere due cucchiai di olio con lo scalogno tritato. Far soffriggere quindi unire il pollo mescolando in modo che si cuocia da tutte le parti.

Aggiungere adesso il riso e farlo tostare.

Sfumare col vino bianco. Quando sarà evaporato aggiungere il succo dell’ananas (sempre che abbiate utilizzato un ananas in barattolo) e quindi il brodo. Portare a cottura il riso e pochi minuti prima di spegnere il fuoco aggiungere l’ananas tagliato a pezzetti.

Scaldare una padellina e metterci i pinoli a tostare finchè non abbiano rilasciato il loro olio. Il grande Cracco dice che questa è un’operazione importante perchè i pinoli potrebbero essere tossici se utilizzati a crudo.

Unire i pinoli al riso e mescolare.

Impiattare spolverizzando con del prezzemolo tritato.

 

 

Risotto esotico con ananas e gamberetti

Che volete farci? Quest’oggi mi sono svegliata con la voglia di preparare qualcosa di esotico, qualcosa che ricordi il caldo, l’estate e il mare.

Ed era un po’ che mi frullava per la testa di provare questo abbinamento, anche se per la verità trovo che l’ananas si accoppi bene con diversi ingredienti come la pancetta, il gorgonzola, ecc. Ma la mia dieta prenatalizia prosegue e quindi meglio non sgarrare.

Ingredienti:

  • 250 g di riso Carnaroli
  • mezzo ananas fresco
  • mezza cipolla bianca
  • 12-15 gamberetti sgusciati (io ho usato quelli congelati)
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • prezzemolo
  • 1 confezione di crema vegetale (circa 125 g)
  • Dado vegetale
  • olio EVO
  • sale

Procedimento:

Pulire l’ananas e tagliarlo a cubetti. Se non avete l’anans fresco, potete usare anche quello nei barattoli facendo attenzione che non sia sciroppato.

Tritare la cipolla e metterla in una pentola bassa e larga a soffriggere insieme a tre cucchiai di olio. Unire i gamberetti e far insaporire qualche minuto.

Aggiungere il riso e farlo tostare, quindi sfumare col vino bianco. Quando l’alcol di quest’ultimo sarà evaporato, aggiungere il brodo vegetale ottenuto sciogliendolo in 750 cl di acqua bollente. Tenere sempre sul fuoco un pentolino con un po’ di acqua calda da aggiungere man mano che il riso si asciuga.

Salare.

A metà cottura aggiungere l’ananas.

Infine, due minuti prima di spegnere il fuoco, versare la crema vegetale e mescolare bene.

Spolverizzare col prezzemolo tritato!

Con questa ricetta partecipo al contest di La casa di Artù e di Nuvole di farina: