Biscotti di Kamut con nocciole e cioccolato

Avevo messo da parte questo gioco per quando avessi avuto più tempo perchè volevo godermi con tutta calma la visita al blog Arte in Cucina di Vicky. Il tempo poi non basta mai e siccome tra poco ci saranno le nuove estrazioni per il gioco “Ci scambiamo una ricetta” di Il ricettario di Cinzia, mi son messa sotto ed ho avuto modo di apprezzare ogni ricetta di Vicky.

Principalmente le ricette di Arte in Cucina sono ricette senza glutine e, dal momento che ho un figlio che, seppure non essendo celiaco, è meglio che stia il più possibile lontano da questa sostanza, mi è tornata davvero utile questa visita e mi sono appuntata diverse ricette.

Questa volta ho preso però in prestito una ricetta che il glutine ne contiene perchè si utilizza la farina di kamut, ma, come mi ha spiegato l’omeopata che segue il mio bimbo, è glutine buono e facilmente digeribile.

Io uso spesso questa farina, sebbene le polemiche si sprechino a riguardo, perchè è una farina che si presta benissimo sia per la preparazione di dolci, che di pane e soprattutto di pizza. Buonissima per tutta la famiglia.

Ho apportato solo delle piccole modifiche per personalizzarla un po’, aggiungendo un ingrediente che, come si suol dire, ci sta “come il cacio sui maccheroni”, cambiando leggermente le dosi. Inoltre io mi sono servita del Bimby per impastare questi buonissimi biscottini.

La ricetta originale la trovate qui.

Ingredienti:

  • 200 g di farina di kamut
  • 100 g di burro
  • 90 g di zucchero
  • 1 uovo
  • mezza mela
  • la scorza di un’arancia grattugiata
  • 50 g di nocciole tostate
  • 1 cucchiaio di fiori di arancia secchi (zagara)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 80 g di cioccolato fondente
  • 100 g di crema di latte

Procedimento:

Nel boccale del Bimby ho messo i fiori di arancia secchi, la scorza dell’arancia, le nocciole. Ho tritato 10 sec. vel. 7-8.

Ho aggiunto la mela sbucciata e tagliata a pezzetti molto piccoli e tutti gli altri ingredienti (escluso il cioccolato e la crema di latte). Impastare 30 sec. vel. 4.

Ho messo l’impasto su di un piano di lavoro leggermente infarinato e ho formato due cilindri. Li ho avvolti nella pellicola trasparente e li ho riposti in frigo per 15-20 minuti.

Trascorso questo tempo, ho preso i cilindri dal frigo, ho tolto la pellicola ed ho ricavato da questi dei dischetti alti circa un cm.

Li ho posizionati su di una teglia ricoperta di carta forno.

Ho messo in forno preriscaldato a 180°C e li ho fatti cuocere per circa 25 minuti.

Li ho lasciati raffreddare.

Nel frattempo ho sciolto il cioccolato nel microonde diluendolo con la crema di latte.

Quando i biscottini sono diventati freddi li ho immersi per metà dentro il cioccolato e quindi li ho messi ad asciugare sopra una gratella ricoperta di carta forno.

Con questa ricetta partecipo allo scambio di ricette di Il Ricettario di Cinzia:

Muffin cocco e cranberry

Visto che questo tempo non ci permette di cominciare ad andare al mare ed io ho una gran voglia di cominciare a sentire l’odore delle creme abbronzanti, ho pensato di riprodurlo in cucina con questi dolcetti teneri e adattissimi per la colazione.

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • la buccia grattugiata di un limone
  • 40 g di olio di semi di girasole
  • 1 yogurt al cocco
  • 150 g di farina 00
  • 100 g di farina di cocco
  • 100 g di cranberry essiccati
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo

Procedimento:

Nel boccale del Bimby (o nel vostro robot) inserire le uova con lo zucchero e la buccia grattugiata. 3 min. vel. 4, o finché le uova non saranno diventate spumose.

Continuare a vel. 4 inserendo l’olio di semi e dopo 1 minuto lo yogurt al cocco.

Quando gli ingredienti si saranno ben amalgamati aggiungere le farine mescolate con il lievito. 2 min. vel. 4.

Per ultimo inserire i cranberry utilizzando la funzione antiorario vel. 2-3 per pochi secondi.

Disporre i pirottini in uno stampo da muffin e versarvi il composto riempiendoli per circa 3/4.

Cuocere in forno a 180° per 30 minuti.

Quando si saranno raffreddati spolverizzare con lo zucchero a velo.

Fish & Chips….a gentile richiesta!

L’altro giorno my little boy sul gruppo facebook di questo blog mi ha linkato questa ricetta : dopo essermi accertata che conoscesse il significato della parola fish (cinque anni di elementari e di inglese penso possano includere nel vocabolario base come si dice pesce in inglese) ho accolto a braccia aperte la sua richiesta. Non capita tutti i giorni che ti diano suggerimenti su cosa preparar loro a cena senza impazzire!

Ora, prima di mettermi a friggere 700 g di filetti di merluzzo come indicato nella ricetta, ho ridotto un po’ il quantitativo perchè non ci è dato sapere prima se il piatto verrà apprezzato.

E’ ovvio che, parlando di fritto, non è un piatto da proporre spesso, ma se riusciamo a trovare dei buoni filetti di merluzzo, è sempre meglio che dar da mangiare ai nostri figli i bastoncini che sono comunque prodotti industriali. Insomma, è sempre meglio sapere cosa mettiamo nel piatto.

Se lo desiderate, potete anche utilizzare le patate fresche per friggere, anzichè quelle surgelate. Non verranno forse come quelle del McDonald, ma saranno sicuramente più gustose. Vi consiglio in questo caso di usare le patate rosse, che tendono ad afflosciarsi meno.

Ingredienti:

  • 3 filetti di merluzzo
  • 50 g di farina 00
  • 50 g di farina di mais
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere Lievitec salato Tec-Al
  • 200 g di latte
  • 1 tuorlo
  • olio di semi per friggere
  • patatine surgelate
  • sale
  • ketchup
  • maionese
  • senape

Procedimento:

Mescolate le farine con il lievito, il sale, un pizzico di pepe, il latte e il tuorlo d’uovo aiutandovi con una frusta.

Lasciate la pastella a lievitare per 1 ora e mezza a temperatura ambiente.

Passate i filetti di merluzzo nella pastella di modo che ne siano completamente coperti, poi friggeteli un pò per volta fino a che la pastella risulti dorata.

Friggere anche le patatine.

Servite le fish and chips ben calde accompagnandole con salse come la maionese, il ketchup o la senape.

Tortini di mele profumati alla cannella

 

La merenda per i nostri figli è sempre un problema, perchè questo è il momento in cui sono più esigenti e noi, magari, non abbiamo avuto tempo per preparare qualcosa di sano e genuino. Spesso cediamo e concediamo loro cioccolate e patatine; e, ancor più spesso, gli diamo merendine comprate.

Tutte noi sappiamo però che è molto più salutare una fetta di pane e olio, una frutta o un bel dolce casalingo.

E a volte ci vuole davvero meno tempo di quel che pensiamo, come per esempio questi dolcetti o muffin con le mele.

 Ingredienti:

Procedimento:

Sciogliere il  burro a bagnomaria o nel microonde.

Sbattere le uova con lo zucchero finchè non otterrete un composto molto spumoso, quindi unire il burro fuso e la cannella. Continuare a frullare.

Aggiungere il latte e infine  le farine mescolate a cui avrete aggiunto anche il lievito.

Sbucciare la mela e ridurlla a piccoli pezzetti. Aggiungerla al composta e mescolare con un cucchiaio.

Mettere i pirottini di carta negli stampi e riempirli con il composto per circa un terzo.

Cuocere in forno preriscaldato a 180° C per circa mezzora.

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Chef Carole a Domicilio:

 

Muffins con cioccolato e banana

Come preannunciato, oggi puntuale è arrivata la neve. Per noi che abitiamo al mare è un evento piuttosto raro, ma sono già due anni consecutivi che si presenta e, considerando che lo scorso anno è stato un vero caos, quest’anno le amministrazioni comunali si sono organizzate per tempo chiudendo, tra l’altro, le scuole! E così oggi mi sono trovata a cambiare all’ultimo i programmi della giornata.

Come sempre, l’arrivo della neve per i bambini è davvero una grande festa e vederli fare a pallate dalla finestra è stato davvero emozionante ora che anche il più piccolo ha potuto partecipare.

Stare in casa con questo freddo fa venire la voglia di accendere il forno per sperimentare nuove cose. Oggi avevo voglia di provare il mio nuovo stampo in silicone per minimuffins della Tupperware e così, con gli ingredienti che avevo in casa (e chi aveva voglia di uscire a far la spesa?) ho fatto questi muffins cioccolatosi, che  a merenda sono stati letteralmente spolverati!

Ingredienti: 

  • 90 g di burro
  • 150 g di zucchero
  • 2 uova
  • 2 banane mature
  • 100 ml di latte
  • 220 g di farina 00
  • una manciata di gocce di cioccolato
  • qualche goccia di limone
  • 2 cucchiai di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di lievito per dolci

Procedimento:

Mettere il burro morbido in un recipiente e montarlo con le fruste (oppure nel Bimby), aggiungere lo zucchero e continuare a frullare. Quando il composto sarà ben amalgamato, aggiungere le uova e continuare a frullare, quindi unire il latte e la banana precedendemente schiacciata su un piattino aiutandosi con una forchetta e spruzzandola con qualche goccia di succo di limone per evitare che si annerisca.

Quando il tutto si sarà ben amalgamato unire il cacao in polvere, la farina e infine il lievito e le gocce di cioccolato. Mescolare bene.

Bagnare lo stampo in silicone con dell’acqua e sgocciolarlo bene.

Mettere il composto in una sac a poche (questa operazione è solo per aiutarci a riempire gli stampi, ma possiamo farlo anche con un cucchiaio) e riempire ogni stampo per un terzo.

Cuocere in forno a 180°C per 15-20 minuti.

Sembrano tanti panettoncini! 

Taralli al vino

Per fare questi deliziosi biscottini, ho preso spunto dal blog di Giulia Alterkitchen perchè appena li ho visti mi hanno subito conquistata e provocato un certo languorino, oltre al fatto che non contengono uovo, burro e latte. Ho pensato però di apportare alcune modifiche perchè il nostro olio di oliva è piuttosto pesante e poco adatto a queste preparazioni e quindi l’ho sostituito con quello di semi. Inoltre Giulia ha utilizzato come unità di misura il bicchiere, io invece ho preferito pesare gli ingredienti! Alla fine a me son venuti circa 30 tarallucci piuttosto grandi, mentre a Giulia un centinaio. Comunque sia li ho preparati la mattina e non sono arrivati neanche al pomeriggio! La mia vicina ha preteso anche la ricetta e io sono qui a condividerla con tutti voi! Ingredienti:

  • 160 g di zucchero più quello che serve per ricoprire i tarallucci
  • 160 g di vino
  • 120 g di olio di semi di girasole
  • 450 g di farina
  • la buccia grattugiata di un limone
  • 1 bustina di lievito per dolci

Procedimento: In un recipiente emulsionare il vino e l’olio. Unire lo zucchero e la buccia di limone e mescolare bene. Aggiungere lentamente e sempre mescolando metà farina, quindi il lievito e infine la restante farina. Deve risultare un impasto morbido che si possa lavorare con le mani, ma che allo stesso tempo sia anche abbastanza umido in modo che lo zucchero possa rimanervi attaccato. Formare con l’impasto dei salsicciotti di circa 20-25 cm di lunghezza. Rotolarli nello zucchero e quindi adagiarli su una placca da forno ricoperta di carta forno dandogli una forma simile ad una ciambella. Cuocere in forno per circa 20 minuti a 180° C senza farli colorire.   Con questa ricetta partecipo al contest di La Fattoria di Nonna Paperina:

 

 

Biscottini di trebbie

E dopo la focaccia di trebbie, anche i biscottini per la colazione! Che volete farci? E’ davvero un peccato buttarle via (anche se di fatto sono solo avanzi), anzi, io le ho anche congelate in sacchetti da 100 g perchè ho intenzione di replicare queste ricette più e più volte. Per la verità, il maritino ha in programma la produzione di altre birre, quindi per i prossimi mesi dovrei stare abbastanza tranquilla… ma la formichina che è in me ha preso il sopravvento! Ingredienti:

  • 200 g di farina 00
  • 80 g di zucchero
  • 70 g di burro
  • 1 uovo
  • 80- 100 g di trebbie esauste
  • 1 cucchiaino scarso di  lievito per dolci

Il panetto da tenere una mezz'ora in frigo prima di stenderlo

Procedimento:

Mettere nell’impastatrice tutti gli ingredienti e impastare fino ad ottenere un impasto piuttosto compatto. Dare la forma di una palla.

Coprire con della pellicola trasparente e mettere in frigorifero in modo da poterlo stendere più agevolmente.

Trascorso questo tempo, stendere tra due fogli di carta forno infarinati (infatti questo impasto è piuttosto appiccicoso). e tagliare i biscotti con gli appositi stampini.

Posizionare i biscotti su un foglio di carta forno sopra la placca del forno e infornare a 160° per 30 minuti.

Avrete ottenuto dei biscotti dall’aspetto rustico, ma dal sapore buonissimo.

Con questa ricetta partecipo al contest di Prezzemolino:

Torta alla crema di arancia

Ribadisco: questo non è certo il mio periodo dell’anno preferito! Tutt’altro: se potessi andrei anche io in letargo per risvegliarmi ai primi caldi primaverili. Però non si può fare, perciò sopporto con rassegnazione e strati di maglie, maglioni e cappotti!

La cosa si fa ancora più triste perchè anche i colori delle cose che portiamo a tavola, spesso mettono tristezza: vogliamo raffrontare il colore un po’ smorto (ammettiamolo!) di funghi, castagne e quant’altro, con delle belle succose fragole, o delle dolcissime ciliege?

Vi propongo questa ricetta che dà un po’ di calore al nostro lungo e freddo inverno!

Ingredienti per il biscotto:

  • 3 uova intere
  • 150 g di zucchero
  • mezzo bicchiere di latte
  • 200 g di farina 00
  • la buccia grattugiata di un’arancia
  • 100 g di burro fuso
  • 1 bustina di lievito

Ingredienti per la crema:

  • 1 cucchiaio di fecola di patate
  • 1 uovo intero
  • 50 g di burro fuso
  • 1 bustina di vanillina
  • 100 g di zucchero
  • la spremuta di 2 arance e 1 limone

Procedimento:

Prepariamo per prima cosa il biscotto montando le uova con lo zucchero fintanto che non risulteranno belle spumose. Aggiungere quindi nell’ordine e sempre continuando a mescolare la scorza grattugiata dell’arancia, il burro fuso e il latte. Infine, dopo averli mescolati in una ciotola, versare anche la farina con il lievito. Versare il composto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata e cuocere in forno a 180°c per 30-40 minuti. Fare comunque sempre la prova stecchino per assicurarsi che sia cotto al punto giusto.

Aspettando che il dolce si raffreddi, cominciare a preparare la crema: sbattere l’uovo con lo zucchero e la vanillina dentro un pentolino e mettere sul fuoco. Aggiungere il burro continuando a mescolare e quindi la fecola. Continuare a rimestare per evitare che si attacchi, quindi aggiungere la spremuta. Appena la crema spiccherà il bollore, vedreta che comincerà ad addensarsi. Togliere subito dal fuoco per evitare che si rapprenda troppo.

A questo punto passare alla farcitura. Tagliare il dolce a metà longitudinalmente e distribuire la crema all’arancia nel mezzo. Se lo si desidera, spolverizzare con zucchero a velo!

 

 

Proviamo a fare le schiacciatine di Kamut

Cerca di qui, cerca di là, non sono riuscita a trovare una ricetta che mi soddisfi per fare il pane e la pizza col Kamut.

Mi sono informata e  ho scoperto che il kamut contiene una buona quantità di glutine anche se di buona qualità. Non è quindi adatto ai celiaci, ma per la sensibilità presente in casa mia va più che bene, così ha detto il medico.

Ho scoperto anche che il nome “Kamut” è il nome commerciale di questo grano, che in realtà si chiama Khorasan.

E così oggi ho preparato queste focaccine!

Ingredienti:

  • 300 g di farina Mix it
  • 300 g di farina di kamut integrale
  • 1 bustina di lievito secco Vitavegan
  • 350 g di acqua tiepida
  • 20 g di olio EVO
  • 1 cucchiaino di malto
  • 10 g di sale

Procedimento:

In una ciotola (o nel Bimby) mescolare le due farine, lo zucchero e il lievito. Aggiungere l’acqua, l’olio e il sale e impastare (col Bimby 2 minuti a Vel. Spiga).

Mettere in una ciotola e lasciar lievitare finchè non raddoppia di volume (circa un’ora), quindi sgonfiare l’impasto e dare la forma che desiderate alle focaccine.

Condirle con olio e sale e se lo desiderate cospargete anche con rosmarino (la nostra bellissima pianta di rosmarino purtroppo ci ha abbandonati!), o con olive o con pomodorini.

Cuocere in forno a 250°C finchè non cominceranno a colorirsi.

Sono extrabuone!

Torta cioccolato e pere

Uno dei miei primi esperimenti col Bimby e uno dei dolci più libidinosi (passatemi il termine) che abbia mai mangiato!

Si, è vero: “Non far sapere al contadino quant’è buono il formaggio con le pere”, ma anche il cioccolato con le pere non è per niente un’accoppiata da scartare! Ed è comunque un ottimo modo per far mangiare un po’ di frutta ai miei bambini, verso la quale hanno un rifiuto pressochè totale! Beh, a dirla tutta il cioccolato non sta male quasi in nessun posto, e noi lo abbiamo messo anche sul gorgonzola, ma questa è un’altra storia!

Qua non c’è nessuna farina del mio sacco: ricetta copiata spudoratamente dal libro base del mio amatissimo Bimby, ma che comunque è fattibile con qualsiasi robot o frullatore da cucina!

Ingredienti:

  • 150 g di cioccolato fondente
  • 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 200 g di zucchero
  • 100 g di burro morbido
  • 230 g di farina
  • 70 g di fecola di patate
  • 120 g di yogurt
  • 80 g di latte
  • 3 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 pere (circa 600 g)
  • Zucchero a velo
  • sale

Procedimento:

Tritare il cioccolato a pezzetti (nel Bimby 10 sec. vel. 5-8). In una ciotola(o sempre nel boccale del Bimby) mescolare al cioccolato il burro, lo zucchero, lo yogurt, il latte, le uova e la vanillina aggiungendoli nl’ordine e continuando a frullare(nel Bimby 40 sec. vel. 4). Unire la farina, la fecola e il sale (1 min. vel. 5) un po’ alla volta. Infine unire il lievito e mescolare bene (10 sec. vel. 4). Imburrare e infarinare una tortiera del diametro di 24 cm e versarvi la metà del composto.

Sbucciare le pere e tagliarle a spicchi di 2-3 cm di altezza e distribuirle sull’impasto nella teglia.

Spolverare le pere con il cacao in polvere.

Ricoprire con l’altra parte dell’impasto.

Cuocere in forno caldo a 160-170°C per circa 40 minuti. Fare sempre la prova stecchino.

Se lo si desidera, spolverizzare con zucchero a velo.