Semifreddo al caffè

Periodo non troppo positivo questo e una serie di eventi continua a tenermi lontana da qua compreso la ripresa di tutti gli impegni invernali (vedi scuola, sport,ecc), ma io sono caparbia e la voglia di mettermi a cucinare (foss’anche solo per allontanare i pensieri negativi) non manca davvero, anzi…

Eh si, perchè cucinare è anche questo: una cura contro lo stress! E cosa c’è di meglio che consolarsi con un bel dolce con tante calorie? Certo, se poi la jella ti perseguita e trovi tutte le batterie di casa scariche e non puoi utilizzare il flash a dovere, allora… Tutt’altra storia! Lasciamo perdere e accontentatevi di queste modeste testimonianze fotografiche!

Vi dico però la verità, il semifreddo era buonissimo però il fatto di usare le uova crude non mi entusiasma molto perchè desidererei evitare ogni rischio di contaminazione. Sono andata un po’ in giro per il web e non sono riuscita a trovare nessuna ricetta che si adattasse alle mie esigenze, a parte alcune che prevedevano l’uso di crema, e così mi sono accontentata visto che avevo ospiti a cena e questo dolce è davvero semplice e veloce da preparare. Il giorno dopo però sono riuscita ad ottenere la ricetta “giusta” e presto su questi schermi ve la proporrò! Stay tuned, come si dice!

01_Semifreddo

Ingredienti per 6 persone:

  • 500 ml di panna fresca
  • 3 uova
  • 3 tazzine di caffè molto concentrato
  • 100 g di zucchero
  • top al cioccolato
  • granella di nocciole

Procedimento:

Fare il caffè e lasciarlo raffreddare.

In un recipiente montare gli albumi a neve molto ferma e in un altro la panna.

Montare anche i tuorli con lo zucchero quindi unire il caffè continuando a frullare. A questo punto aggiungere prima gli albumi quindi la panna mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l’alto fino a che tutti gli ingredienti non si saranno ben amalgamati.

Versare il composto in uno stampo da plumcake in silicone e riporlo nel congelatore per almeno 3 ore, quindi sformarlo e tagliarlo a fette. Mettere due fette in ogni piatto e decorare con il top al cioccolato e la granella di nocciole.

02_Semifreddo

Annunci

Coppa di cous cous allo zafferano con frutta e cioccolato

Tra i tanti piatti che ho avuto il piacere di veder preparare a CHEF ON THE ROAD uno mi ha colpito in particolar modo per la sua semplicità e allo stesso tempo per l’originalità ed è questo cous cous alla frutta preparato dallo Chef Shady Hasbun che molti di voi conosceranno attraverso la trasfissione “Chef per un giorno”.

Il cous cous a me piace molto, sia caldo d’inverno che in insalata d’estate da portare al mare, ma in versione dolce non mi era mai capitato di assaggiarlo e credo che mai mi sarebbe venuto in mente di provarlo se non avessi assaggiato quello di Shady.

Un piatto velocissimo da preparare e da condire con tutti i tipi di frutta che avete in casa, fresca o secca, con l’aggiunta del cioccolato.

Lo Zafferano ci si sposa magnificamente.

Ingredienti:

Procedimento:

Con il coltello tritate grossolanamente le noci, le nocciole e le mandorle e mettetele in una ciotola con i pinoli, le gocce di cioccolato e l’uva sultanina.

Far bollire 200 g di acqua e sciogliervi lo zafferano e il malto di riso. In un recipiente mettere il cous cous e bagnarlo con quest’acqua. Mescolare velocemente e lasciare coperto per 6-8 minuti, quindi con una forchetta, sgranarlo.

Quando il cous cous si sarà raffreddato, unire la frutta secca.

Pulire la frutta: sbucciare un’arancia al vivo e tagliarla a piccoli pezzi. Tagliare a piccoli pezzi anche il kiwi, la banana, la pera e sgranare la melagrana. Mescolare tutta la frutta e unirla al cous cous, mescolando ancora.

Servire in delle coppe.

Con questa ricetta partecipo al contest di Arricciaspiccia:

al contest Felici e Curiosi di Ravanello Curioso e Le delizie di Feli:

al contest de La Cultura del Frumento:

 

e al contest di Nocciola Italiana:

Bambini in festa con i muffin di Halloween

Ve lo devo proprio dire, io questa festa di Halloween mica la capisco! Non ci appartiene proprio e credo sia solo un modo per farci spendere anche in un periodo così… morto dell’anno, in preparazione del Natale!

Comunque sia, ormai è entrata nelle nostre case, soprattutto in quelle dove ci sono bambini e noi non possiamo che accondiscendere alle loro richieste, soprattutto, nel mio caso, se si tratta di richieste culinarie.

Allora, visto che si tratta di una festa che è sbarcata sulla nostra bella Italia dai lontani Stati Uniti, perchè non preparare dei dolcetti che sono prettamente americani? Parlo dei famosi Cupcake la cui base, per essere precisi, in America viene aromatizzata con l’aroma di vaniglia e spesso vengono ricoperti con della glassa. Ora fatemi essere totalmente sincera: io non amo molto i sapori troppo stucchevoli, e nella glassa c’è talmente tanto zucchero da far venire la nausea, sia che voi utilizziate quella al burro, che quella al Philadelphia, che quella classica come ho fatto io! Però, quale bambino può resistere ad un sapore tanto zuccherino? Infatti, se quando sono nature fatico tanto a fargli mangiare un dolcetto, in questo caso se li son divorati! E poi, diciamocelo, il sapore attira molto, ma anche i colori e i disegni che ne vengono fuori, a volte vere e proprie opere d’arte! Non nel mio caso comunque, che nell’arte del decoro mi considero una vera schiappa! Perciò apprezzate almeno la buona volontà e scegliete di provare la mia ricetta!

Per quanto riguarda la base, dicevo, visto che il tema è Halloween, ho optato   per dei muffin alla zucca con aggiunta di nocciole. Buonissimi e non troppo dolci, visto che poi lo zucchero lo ritroveremo in abbondanza nella copertura. E per la copertura ho scelto di utilizzare la glassa classica, forse più adatta ai biscotti, ma che si presta benissimo anche a questo tipo di lavoro.

Ingredienti:

per i muffin:

  • 180 g di zucca già cotta
  • 145 g di burro
  • 2 uova
  • 100 g di nocciole
  • 150 g di zucchero
  • 250 g di farina
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato S. Martino

– per la glassa:

  • 300 g di zucchero a velo S. Martino
  • 1 albume
  • coloranti alimentari in pasta

– per la glassa al cioccolato:

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 50 g di burro
  • 50 g di zucchero a velo S. Martino

Procedimento:

Come sempre per i muffin, si procede dividendo gli ingredienti umidi da quelli asciutti, quindi metteremo in una ciotola le nocciole che avremo tritato insieme allo zucchero, alla farina e al lievito e mescoleremo il tutto.

Nella planetaria o in un altro recipiente metteremo invece le uova con il burro fuso e raffreddato, la zucca cotta (io l’ho fatta cuocere 10 minuti nel microonde a 600W) e schiacciata. Azioniamo quindi il frullatore o quello che utilizzerete per montare. Quando il tutto si sarà ben amalgamato, cominciamo ad aggiungere la parte asciutta con un cucchiaio fino a terminare gli ingredienti.

Distribuire il composto nei pirottini (con questa dose a me ne son venuti 14) e infornare a 180° per 20 minuti, quindi sfornare e lasciar raffreddare.

Per la glassa al cioccolato, spezzettare il cioccolato e unirlo al burro. Sciogliere il tutto a bagnomaria o nel microonde, quindi incorporare lo zucchero a velo. Far raffreddare fino a quando non comincerà a rapprendersi.

Preparare la glassa. Montare un albume (non a neve ferma, ma fino a quando comincia a diventare bianco), aggiungere lo zucchero e mescolare bene. Dividete questo composto in tante parti quanti saranno i colori che vorrete utilizzare e mettete in ognuna la punta di un cucchiaino del colorante scelto. Mescolare bene.

Ricoprire ogni muffin con la glassa del colore preferito. Mettere la glassa al cioccolato dentro un cono fabbricato con la carta forno e con questo praticare i disegni e le decorazioni che più vi piacciono.

Bene, non mi resta che dirvi Buon pauroso Halloween a tutti!

Ho creato questa ricetta appositamente per la tab di ricette e consigli di Halloween di Delicius su facebook! Fate una visita e ne vedrete delle belle!

Biscotti di Kamut con nocciole e cioccolato

Avevo messo da parte questo gioco per quando avessi avuto più tempo perchè volevo godermi con tutta calma la visita al blog Arte in Cucina di Vicky. Il tempo poi non basta mai e siccome tra poco ci saranno le nuove estrazioni per il gioco “Ci scambiamo una ricetta” di Il ricettario di Cinzia, mi son messa sotto ed ho avuto modo di apprezzare ogni ricetta di Vicky.

Principalmente le ricette di Arte in Cucina sono ricette senza glutine e, dal momento che ho un figlio che, seppure non essendo celiaco, è meglio che stia il più possibile lontano da questa sostanza, mi è tornata davvero utile questa visita e mi sono appuntata diverse ricette.

Questa volta ho preso però in prestito una ricetta che il glutine ne contiene perchè si utilizza la farina di kamut, ma, come mi ha spiegato l’omeopata che segue il mio bimbo, è glutine buono e facilmente digeribile.

Io uso spesso questa farina, sebbene le polemiche si sprechino a riguardo, perchè è una farina che si presta benissimo sia per la preparazione di dolci, che di pane e soprattutto di pizza. Buonissima per tutta la famiglia.

Ho apportato solo delle piccole modifiche per personalizzarla un po’, aggiungendo un ingrediente che, come si suol dire, ci sta “come il cacio sui maccheroni”, cambiando leggermente le dosi. Inoltre io mi sono servita del Bimby per impastare questi buonissimi biscottini.

La ricetta originale la trovate qui.

Ingredienti:

  • 200 g di farina di kamut
  • 100 g di burro
  • 90 g di zucchero
  • 1 uovo
  • mezza mela
  • la scorza di un’arancia grattugiata
  • 50 g di nocciole tostate
  • 1 cucchiaio di fiori di arancia secchi (zagara)
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 80 g di cioccolato fondente
  • 100 g di crema di latte

Procedimento:

Nel boccale del Bimby ho messo i fiori di arancia secchi, la scorza dell’arancia, le nocciole. Ho tritato 10 sec. vel. 7-8.

Ho aggiunto la mela sbucciata e tagliata a pezzetti molto piccoli e tutti gli altri ingredienti (escluso il cioccolato e la crema di latte). Impastare 30 sec. vel. 4.

Ho messo l’impasto su di un piano di lavoro leggermente infarinato e ho formato due cilindri. Li ho avvolti nella pellicola trasparente e li ho riposti in frigo per 15-20 minuti.

Trascorso questo tempo, ho preso i cilindri dal frigo, ho tolto la pellicola ed ho ricavato da questi dei dischetti alti circa un cm.

Li ho posizionati su di una teglia ricoperta di carta forno.

Ho messo in forno preriscaldato a 180°C e li ho fatti cuocere per circa 25 minuti.

Li ho lasciati raffreddare.

Nel frattempo ho sciolto il cioccolato nel microonde diluendolo con la crema di latte.

Quando i biscottini sono diventati freddi li ho immersi per metà dentro il cioccolato e quindi li ho messi ad asciugare sopra una gratella ricoperta di carta forno.

Con questa ricetta partecipo allo scambio di ricette di Il Ricettario di Cinzia:

Amorpolenta

La mia è una ricetta trovata anni fa, che ogni tanto rispolvero, soprattutto perchè la parola polenta fa pensare all’inverno e al freddo.

Ma non indugiamo oltre!

Ingredienti:

  • 100 g di zucchero
  • 150 g di farina di mais sottile
  • 100 g di farina 00
  • 120 g di burro
  • mezzo bicchiere di latte
  • 100 g di nocciole
  • granella di nocciole
  • buccia grattugiata di mezzo limone
  • 2 uova
  • lievito per dolci (una bustina)
  • 150 g di cioccolato fondente

Procedimento:

Tritare le nocciole molto finemente con un mixer (col Bimby 20 sec. a turbo). Fondere il burro Io uso farlo nel microonde). In una ciotola (o nel boccale del Bimby) mettere lo zucchero, la buccia grattugiata del limone e le uova. Montare il tutto (nel Bimby 1 min. vel. 4) e unire il burro.

Unire le farine dopo averle mescolate in una ciotola e continuare a mescolare (ancora un minuto a vel. 4 nel Bimby), aggiungere il latte e le nocciole tritate (ancora qualche secondo vel. 4). Infine mettere il lievito e rimestare bene.

Imburrare e infarinare una teglia da plumcake e versarvi il composto.

Cuocere in forno a 180°C per 30 minuti (vi verrò a noia, ma ricordo sempre che prima di togliere i dolci dal forno è sempre bene fare la prova stecchino).

Quando il dolce sarà cotto, farlo raffreddare, quindi sciogliere il cioccolato con un paio di cucchiai di acqua. Anche qui io uso il microonde, ma va benissimo a bagnomaria e infine ricoprire il dolce con la glassa ottenuta e spolverizzare con la granella di nocciole.

Appena la cioccolata si sarà raffreddata è il momento di papparselo tutto!