Sgroppino

Avete presente quando fa tanto tanto caldo e si ha tanta tanta sete ma non basta un bicchier d’acqua per dissetarci perchè si ha voglia di qualcosa di un po’ più sfizioso?

Ecco, oggi era proprio così che mi sentivo e siccome ho da poco acquistato una nuova macchina per fare il gelato e devo sperimentare, mi è venuta l’idea di questo drink che in genere preparo col sorbetto comprato. Ma cosa c’ di meglio di un prodotto homemade?

E poi  davvero veloce da preparare, a patto di avere il boccale della gelatiera nel congelatore sempre pronto all’uso!

Ingredienti:

  • il succo di 3 limoni
  • 150 g di zucchero
  • 200 g di latte intero fresco
  • 200 g di crema di latte
  • prosecco
  • vodka

Procedimento:

Scaldare il latte con lo zucchero fintanto che quest’ultimo non si  completamente sciolto. Lasciar raffreddare.

Aggiungere quindi la crema di latte e il succo di limoni. Mescolare bene e inserire il tutto nella gelatiera e metterla in funzione. Io ho impiegato circa 40 minuti per ottenere un gelato cremoso.

Versare il gelato nei bicchieri fino a 2/5. Aggiungere 1/5 di vodka e infine 2/5 di prosecco.

Decorare con delle foglioline di menta e della scorza di limone tritata con il coltello.Con questa ricetta partecipo al contest di La mia Cucina:

 

Risotto rose e gamberetti

8 anni son passati da quel giorno, uno dei giorni più belli della mia vita insieme a quelli della nascita dei miei figli.

E quanta acqua ne è passata sotto i ponti: vicende piacevoli e vicende dolorose, ma, se è vero che l’amore fa girare il mondo, noi siamo sempre qua a reinventarci tutti i giorni, perché ogni giorno sia diverso dall’altro e perché ogni cosa non sia scontata e dovuta.

Ed oggi avevo voglia di festeggiare con qualcosa di speciale e di inconsueto! E’ bastato andare a “rubare” (ma sicuramente mi perdonerà) due rose alla mia vicina che ha due piante bellissime e cariche di fiori.

E poi ogni famiglia che si rispetti ha le sue usanze: noi abbiamo questi due bellissimi bicchieri che utilizziamo per brindare ad ogni anniversario.

Dedicato a Nicola

Ingredienti:

  • 200 g di riso Carnaroli
  • 2 rose (non trattate chimicamente)
  • 100 g di gamberetti (freschi o congelati)
  • 2 bicchieri di prosecco
  • 1 piccola cipolla rossa
  • prezzemolo
  • 2 cucchiaini di Brotec Fish SDL Tec-Al
  • 1 macinata di Pepe dei Piaceri Tec-Al
  • Olio EVO
  • una noce di burro

Procedimento:

Pulire i gamberetti o farli scongelare.

Lavare i petali di rose e lasciarli a bagno in acqua fredda fino al momento dell’utilizzo.

Mettere sul fuoco dell’acqua dentro ad un pentolino. Quando bolle, sciogliervi il Brotec Fish.

Tritare la cipolla finemente con il coltello e metterla in una padella antiaderente con due cucchiai di olio EVO. Farla soffriggere.

Aggiungere il riso e farlo insaporire. Sfumare con il prosecco.

Aggiungere il brodo man mano che la parte liquida viene assorbita dal riso.

A metà cottura aggiungere i gamberetti e aggiustare di sale.

Un paio di minuti prima di spegnere il fuoco unire anche i petali di rosa, spezzettandoli alcuni con le mani ed altri mettendoli interi.

Terminare la cottura e mantecare con una piccola noce di burro.

Impiattare aiutandosi con un coppapasta. Spolverizzare con il prezzemolo tritato precedentemente e con il pepe dei piaceri tritato al momento.

Mangia e Bevi alla fragola con crostini per l’aperitivo di Pasqua

 

Questa Pasqua abbiamo dovuto un po’ improvvisare perchè inizialmente dovevamo essere a casa dei miei, poi, per vari motivi, all’ultimo momento abbiamo deciso che ci saremmo trasferiti tutti a casa nostra.

Fortuna che mia madre aveva già preparato tutto e a me non è restato che pensare all’aperitivo.

In casa avevo delle belle fragole e così mi è venuto in mente che da qualche parte avevo letto una ricetta per preparare questo cocktail. Per la verità non ricordavo bene nè le dosi, nè tutti gli ingredienti e così non mi è restato che improvvisare. Fortunatamente è stato apprezzato e anche molto!

Per accompagnare questo cocktail ho deciso di preparare dei crostini e di inaugurare così anche la mia collaborazione con la ditta Rizzoli che mi ha inviato delle saporitissime acciughe in salsa piccante e che ben si prestavano per la preparazione di questi snack.

Ingredienti per il cocktail: 

  • 10 fragole
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero
  • 1 tazzina di gin
  • il succo di 1 lime
  • ghiaccio
  • prosecco

Procedimento:

Nel mio magico Turbo Chef della Tupperware ho tritato le fragole. Ho spremuto il lime nello SpremiaAgrumi Fantasia. Ho messo entrambi nel Magic Mixer, ho aggiunto lo zucchero, il gin e il ghiaccio tritato. Ho agitato energicamente il Magic Mixer tenendo fermo il tappo.

Ho diviso questa preparazione in quattro coppe da champagne e ho finito di riempire i bicchieri con il prosecco.

Ingredienti per i crostini:

  • 8 fette di pane casereccio
  • mascarpone
  • una decina di gherigli di noce
  • alici in salsa piccante Rizzoli
  • capperi dissalati

Procedimento:

Tritare le noci con Turbo Chef Tupperware.

Tagliare il pane in modo da ottenere dei piccoli rettangoli e tostarli in forno o su una gratella.

Spalmare su ogni crostino uno strato di mascarpone.

In metà crostini distribuirvi le noci tritate.

Nell’altra metà adagiare su ognuno un filetto di alice in salsa piccante e un cappero.

Con questa ricetta partecipo al contest di Il mio amore in cucina:

 

e al contest di Cucina, Libri e Gatti:

 

Risotto alle fragole e prosecco e tanta voglia di primavera

Eccoci! Ci siamo quasi, finalmente! Questi primi soli che scaldano la nostra pelle e il nostro umore preannunciano l’arrivo della primavera, una delle stagioni più amate. Per l’esattezza mancano solo due settimane per festeggiare ufficialmente l’entrata in vigore della primavera e già dal 25 marzo, quest’anno, entrerà in vigore anche l’ora solare, quindi le giornate saranno più lunghe e avremo più tempo per fare tutte le nostre cose e per stare all’aria aperta.

Si, perchè se non si era capito, io odio il freddo e se potessi me ne andrei in letargo da novembre fino a questo periodo!

Fremo, non vedo già l’ora di cominciare a tirar fuori dall’armadio i miei vestitini leggeri e colorati e di ricacciare negli scatoloni i grigi maglioni invernali.

Ebbene, oggi al supermercato ho trovato le prime fragole in offerta speciale e, anche se sono sicuramente di serra, non ho resistito e le ho comprate perchè ho pensato di dare il benvenuto alla primavera con un classico piatto che preparo spessissimo in questa stagione: il risotto di fragole, a cui, se mi capita,  talvolta aggiungo anche delle rose rosse (rigorosamente non trattate). Si, perchè cucinare con i fiori è una delle mie passioni e sicuramente questo è il periodo migliore per farlo.

Stavolta le rose non ci sono, ma tornerò presto a riproporvelo in questa versione.

Nel frattempo…

Ingredienti: 

  • 300 g di riso Carnaroli
  • 250 g di fragole
  • prezzemolo
  • 20 cl di  prosecco
  • 1 scalogno piccolo
  • dado vegetale
  • olio
  • parmigiano grattugiato
  • scorza di limone

Procedimento:

Tagliare le fragole a cubetti, lasciandone una per piatto per la decorazione finale.

Scaldare una padella antiaderente e posizionare al centro un coppapasta. Mettervi all’interno del parmigiano in modo che quando si sarà sciolto, ne risulti una cialda. Quando la cialda è ancora calda adagiarla sopra una cocottina rovesciata e farla raffreddare in modo che prenda la forma.


Tritare lo scalogno e metterlo a soffriggere in una padella bassa e larga insieme a due cucchiai di olio EVO.

Unire il riso e farlo tostare.

A parte far bollire mezzo litro di acqua e sciogliervi il dado vegetale.

Una volta che il riso sarà ben tostato, sfumare con il prosecco fino a far evaporare l’alcol.

Aggiungere il brodo e continuando a rimestare di tanto in tanto avvicinarsi alla cottura. Aggiustare di sale. Quando mancheranno cinque minuti alla cottura, unire le fragole e portare la cottura al termine.

Mantecare con del parmigiano e una noce di burro.

Impiattare dentro la cialdina di parmigiano, decorando ogni piatto con del prezzemolo tritato, la buccia grattugiata di un limone e una fragola  tagliata a ventaglio.

 

Con questa ricetta partecipo al contest di Una Pasticciona in Cucina:

al contest di Cucina, Libri e Gatti: