Gelato all’olio Extra Vergine di Oliva su snack al grana padano e cereali

L’estate ancora non è terminata, il caldo sta tornando e forse abbiamo ancora qualche giorno di mare che ci aspetta e allora perchè non godere ancora un po’ di quei piatti freschi che in questa stagione si degustano così volentieri. Ecco allora che quest’oggi vi propongo questo snack, ideale per un aperitivo ma vi consiglio anche di degustarlo in mezzo ad una bella insalata.

L’idea di fare questo gelato così particolare mi è venuta perchè qualche anno fa partecipai ad una trasmissione televisiva su Alice portando una mia ricetta. Ospite della trasmissione era anche Marco Columbro, noto conduttore che dopo una brutta malattia ha riscoperto l’importanza che il cibo riveste per la nostra salute. Era stato invitato in questa trasmissione proprio per parlare di questo e per far conoscere l’olio che produce nella sua tenuta. Era accompagnato da uno chef (mi perdonerà se non ne ricordo il nome) che preparava il gelato proprio con l’olio di Marco Columbro.

Sembra strano, ma ritengo che oggi rispetto a 8 anni (anno in cui partecipai alla trasmissione di cui sopra) una ricetta del genere forse non ci stupisca più di tanto perchè in questi pochi (o forse tanti) anni c’è stata una vera rivoluzione in fatto di cibo e abbinamenti che prima ci sembravano improponibili ora li accettiamo più volentieri.

Fatto sta, complice anche l’acquisto della nuova gelatiera, ho deciso di cimentarmi anche io in questa preparazione e di incoraggiarvi a provarla!

Ingredienti:

Procedimento:

In un recipiente versare la crema di latte con lo yogurt, il fruttosio e l’olio EVO Dante. Mixare con un frullatore ad immersione, quindi rovesciare il tutto nella vostra gelatiera e azionarla.

A me sono bastati 20-25 minuti per ottenere un gelato della giusta consistenza.

Disporre gli snack croccanti ai cereali Grok su di un piatto da portata e, aiutandosi con un cucchiaio distribuire il gelato su ognuno di essi.

Ovviamente, servire immediatamente!

Grok alla crema di melanzane con gamberi saltati

Mi sto preparando psicologicamente: oggi è giovedì e sabato ho a cena circa 50 persone nel mio pseudo-giardino! Pseudo perchè si potrebbe chiamarlo soprattutto deserto visto che la siccità di quest’anno ha fatto seccare tutto il pratino! Del resto, la mia poca abilità nel coltivare e curare la terra e i suoi frutti è ormai conosciuta, nonostante io ci metta tutto il mio impegno: quest’anno mi sono presa io l’onere di coltivare l’orticello esentando mio marito (al quale ovviamente non è parso vero!) Risultato: in tutta l’estate sono nate due zucchine, 1 cetriolo rinsecchito e 1o (contati) pomodori datterini da ben 8 piante striminzite! E con questo ho definitivamente capito che non fa per me!

Ma tornando alla mia cena, che ovviamente sarà soprattutto un buffet, ho lo stress del pre-prestazione perchè tutto vorrei che fosse perfetto e ci sono molte cose ancora da organizzare. Il menù ovviamente è tra quelle cose pensate con largo anticipo, ma molte cose andranno preparate l’ultimo giorno e con il dovuto ordine, considerando anche che il mio frigo è un normalissimo modello casalingo e non potrà contenere molto. Motivo per cui sono alla ricerca disperata di ghiaccio tritato da mettere in delle tinozze per tenere le bibite in fresco.

Ma via! Non voglio assillarvi, ma anzi voglio regalarvi una chicca che sicuramente sarà sulla tavola del mio buffet sabato sera.

Ingredienti:

Procedimento:

Ho messo a marinare i gamberi (dopo averli lavati e puliti) in olio, limone e aglio.

Nel frattempo ho tagliato la buccia alla melanzana e ridotto la polpa a dadini, che ho cotto nel microonde utilizzando il MicroGourmet di Tupperware e cuocendo per 25 minuti a 800W, lasciando poi riposare dentro al forno per 5 minuti. Se non avete il microonde, potete cuocere le melanzane a vapore.

Ho messo quindi la polpa nel frullatore insieme a due cucchiai di acqua e a due cucchiai di olio Extra Vergine di Oliva Dante e un pizzico di sale. Ho frullato fino ad ottenere una crema che ho messo dentro a una sac-a-poche con bocchetta a stella e ho riposto in frigo per circa un’ora.

Ho messo i gamberi con il loro condimento in una padella e li ho fatti saltare per pochi minuti.

Ho impiattato distribuendo nei piatti i gamberoni insieme agli snack croccanti Grok su cui ho messo dei ciuffetti di melanzana.

Ho spolverizzato col prezzemolo tritato e ho colorato il piatto con dei cubetti di pomodorini freschi.

 

Involtini di asparagi e speck

Siamo agli sgoccioli: ancora qualche settimana e poi non li vedremo più sul banco del nostro fruttivendolo fino al prossimo marzo.

Ecco che allora vien voglia di sfruttare il loro sapore fino in fondo visto che si prestano bene alla realizzazione di molte ricette e che hanno anche una loro eleganza.

Oggi appunto li ho voluti vestire con un delizioso abito di speck e pasta sfoglia, imbrillantinati con delle sfoglie di parmigiano Grok sbriciolate, insieme ad una spolverata di pepe dei sapori Tec-Al.

Ingredienti:

  • 12 asparagi verdi
  • il succo di mezzo limone
  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 12 fette di speck
  • 3 sfoglie croccanti gusto classico Grok
  • 1 spolverata di pepe dei sapori Tec-Al
  • 1 filo di olio
  • sale q.b.
  • 1 uovo

Procedimento:

Pulire e lavare gli asparagi. Lessarli in acqua con sale e succo di limone per 5 minuti dal momento che spicca il bollore.

Scolarli.

Aprire la pasta sfoglia e ricavarne 12 strisce.

Appoggiare una fetta di speck su ogni striscia di pasta sfoglia e con ognuna arrotolarci gli asparagi.

Ungere leggermente una teglia da forno e disporvi gli asparagi.

Sbattere l’uovo e spennelare la pasta sfoglia.

Spolverizzare con pepe dei sapori Tec-Al macinato fresco e con le sfoglie di grok croccante sbriciolate a mano o, se preferite, con il robot da cucina.

Infornare a 200° finchè non si saranno rosolati.

Spaghetti ai carciofi e pancetta grokkanti e piccanti

Quando non sai cosa mettere in tavola, ma in dispensa hai un pacco di spaghetti, ti sei salvata il pranzo e la pace familiare!

Se poi hai la fortuna di avere pochi ingredienti in frigorifero e un padre che ti ha appena portato un sacchetto di carciofi appena raccolti, hai fatto bingo!

Questo è successo a me oggi, reclusa in casa da qualche giorno e quindi impossibilitata ad andare a fare la spesa, ho messo in piedi questo piatto che non era davvero male, proprio perchè gli ingredienti erano davvero di qualità: carciofi biologici, spaghetti trafilati in bronzo Verrigni e gli Snack Grok, con cui inauguro la collaborazione, e a tal proposito, lasciatemi dire due parole.

Non conoscevo gli Snack Grok fin quando non sono diventata foodblogger e fin’ora non ero riuscita a reperirli nei supermercati del mio paese.

Si tratta di cialde croccanti di Grana Padano cotte in forno (e non fritte) prodotte dall’Azienda San Lucio, comodissime perchè si conservano fuori dal frigorifero, quindi perfette per essere trasportate e per i nostri pic-nic. Nonostante la cottura, lo Snack mantiene le sue proprietà nutritive.

Inoltre è possibile usare questo Snack nella preparazione di gustose ricette come insalate, piatti di pasta, uova…

Ma torniamo ai nostri spaghetti.

Ingredienti:

Procedimento:

Pulire i carciofi come di consueto: togliere le foglie più esterne e le punte, tagliare a metà e mettere in acqua con ghiaccio e succo di limone. Al termine, tagliare a fettine sottili ogni carciofo.

Mettere due cucchiai di olio in una padella insieme all’aglio tritato. Appena comincia a soffriggere, aggiungere la pancetta e i carciofi.

Cuocere qualche minuto, finchè cioè i carciofi non si siano ammorbiditi. Eventualmente aggiungere qualche cucchiaio di acqua calda. Salare.

Nel Turbo Chef della Tupperware (o in un altro robot da cucina) tritare grossolanamente gli snack Grok.

Cuocere gli spaghetti in acqua bollente salata finchè non saranno al dente, quindi scolarli e versarli in padella insieme ai carciofi e alla pancetta. Saltare così la pasta.

Impiattare. Spolverizzare ogni piatto con gli snack di Grana Padano.

Con questa ricetta partecipo al contest di La casa di Artù: